Il fine settimana sarà contraddistinto da un’ulteriore aumento delle temperature in seguito a una lingua di aria molto calda che dal Nord Africa abbraccerà un po’ tutta l’Italia: le temperature diurne toccheranno punte in diverse località intorno od oltre i 35 gradi e con picchi non esclusi prossimi ai 40 sulla Sardegna dove si sommerà anche l’effetto dei venti di Scirocco.

Questa calura sarà accompagnata da un tempo prevalentemente soleggiato. In Val Padana e  al Centro sud potranno transitare al più delle velature passeggere mentre qualche annuvolamento in più sarà possibile lungo l’arco alpino con isolati rovesci o temporali di calore possibili sabato nelle Alpi orientali e domenica anche in quelle centrali e occidentali.

A inizio settimana il Nord lambito da una perturbazione

Un  sistema nuvoloso  un po’ più organizzato potrebbe lambire a inizio settimana il Nord Italia con un’attività temporalesca possibile quindi non solo lungo l’arco alpino ma anche nelle vicine zone pedemontane.

Sul resto del Nord, parte del Centro e della Sardegna i riflessi di questo passaggio saranno in termini di un afflusso di aria meno calda che farà calare le temperature verso valori un po’ più accettabili.  Caldo intenso inalterato invece al Sud e sulla Sicilia.