Al Nord, dopo la tregua prevista a metà settimana, le condizioni meteo tenderanno a diventare ancora una volta instabili a partire da venerdì 30. Il rischio di temporali, dapprima concentrato sulle Alpi, domenica 1 agosto potrebbe coinvolgere tutto il Nord. Nel frattempo l'ondata di calore continuerà senza sosta sulle regioni del Sud, con temperature sempre molto elevate sia di giorno che di notte.

Venerdì 30 sarà una giornata soleggiata sul gran parte dell’Italia, con al più il passaggio di qualche nuvola innocua. Al Nord le nuvole tenderanno ad aumentare sulle Alpi e nei vicini settori di pianura. Nel pomeriggio possibili rovesci e temporali sui settori centro-orientali dell’arco alpino, in sconfinamento verso sera anche sulle vicine pianure, specie tra Lombardia e Veneto.
Il clima sarà ancora molto caldo su tutto il Paese, con le punte più elevate al Sud e sulle Isole, ma con afa in aumento al Nord.

Durante il weekend del 31 luglio e 1 agosto il caldo resterà ancora una volta molto intenso sulle regioni meridionali e sulle isole, mentre si potrà osservare una attenuazione sulle regioni del Centro da sabato 31.
Il Nord, invece, probabilmente verrà raggiunto da una perturbazione in arrivo dall’Europa centrale che sabato pomeriggio determinerà dei rovesci soprattutto sui settori alpini e prealpini centro-orientali. In seguito, tra la notte successiva e la giornata di domenica 1 agosto, stando allo scenario più probabile l’instabilità potrebbe propagarsi a gran parte del Nord.