Foto: ingv Terremoti

Una violenta scossa di terremoto a Taiwan, di magnitudo 6.9, ha provocato numerosi crolli di edifici e fatto partire, per le prossime ore, una allerta tsunami per onde altre un metro. Allarme che in Giappone l'agenzia meteo ha revocato poi successivamente. Ecco cosa è successo e le ultime notizie in merito alla prima conta dei danni.

Terremoto a Taiwan: la situazione

Una scossa di terremoto di magnitudo 7.2, poi ridimensionato a 6.9 dallo stesso Usgs, alle 14.44 locali - le 08.44 italiane - di oggi 18 settembre 2022, ha colpito la costa sud-orientale dell'isola di Taiwan. La profondità dell'evento tellurico è stata di circa 7 chilometri e l'epicentro è stato registrato a 50 km di distanza dalla città di Taitung. Sabato, la stessa zona, era stata investita da altri forti scuotimenti. La scossa è stata nettamente avvertita anche all'estremità nord dell'isola, nella capitale Taipei.

La fortissima scossa, seguita da altre di assestamento, ha provocato a Dongli il deragliamento di un treno che per fortuna era fermo alla stazione. Il convoglio è stato colpito da un pezzo di cemento caduto dalla pensilina soprastante. I circa 20 passeggeri a bordo sono stati evacuati. Non è stato l'unico convoglio però ad avere problemi. Sui social circolano immagini di altri treni e si attendono ulteriori notizie ufficiali in merito alla situazione.

Per ora è certo il crollo di un edificio nella cittadina di Yuli. Il palazzo ospitava un minimarket al piano terra, ma per il momento non si ha notizia di vittime, almeno secondo quanto riportano i media taiwanese. In queste ore si stanno diffondendo numerose foto e video di danni e crolli di strade, ponti e vari edifici. Si temono vittime, ma per ora non sono ancora giunte notizie in merito.

Terremoto a Taiwan: i precedenti

Non è insolito che la terra tremi a Taiwan perché quest'ultima si trova vicino all'incrocio di due placche tettoniche. Per questo motivo la zona è fortemente sismica. Nel sud di Taiwan nel 2016, morirono più di 100 persone, mentre nel 1999 una scossa del 7,3 ne uccise più di 2.000.