Una tragedia si è consumata nelle acque di Green Cay, al largo della costa di Nassau, capitale delle Bahamas. Una turista è stata aggredita ed uccisa da uno squalo toro mentre si trovava a svolgere dello snorkeling. Nonostante l'intervento immediato dei soccorsi, non c'è stato nulla da fare per la vittima.

Donna sbranata da uno squalo toro alle Bahamas

Scatta l'allarme squali nelle acque cristalline delle Bahamas, l'arcipelago corallino nell'Oceano Atlantico, dopo l'attacco di un esemplare di squalo toro ai danni di una turista. La donna si trovava nelle acque di Green Cay, al largo della costa di Nassau, con un gruppo di persone per svolgere un'attività di snorkeling quando improvvisamente è stata uccisa da uno squalo toro. La vittima aveva 58 anni e aveva deciso di regalarsi con tutta la sua famiglia una crociera nelle isole caraibiche a bordo di una nave della Royal Caribbean. L'attacco è stato talmente veloce ed improvviso che nessuno dei partecipanti all'escursione marina si è reso conto in tempo della sua presenza.

La vittima, Caroline Diplacido di 58 anni della Pennsylvania, è morta poco dopo dinanzi agli occhi impietriti dei familiari e parenti con cui aveva organizzato la crociera a bordo della nave Harmony of the Seas della compagnia Royal Caribbean.

Attacco di uno squalo toro alle Bahamas: secondo attacco mortale a un turista

La morte di Caroline Diplacido, la donna di 58 anni della Pennsylvania sbranata da uno squalo toro al largo delle acque di Nassau, capitale delle Bahamas, non è un caso isolato. Dal 2019 ad oggi sono due gli attacchi mortali registrati nell'arcipelago corallino situato nell'Oceano Atlantico costituito da oltre 700 isole e isole coralline. La vittima è stata attaccata ed uccisa dallo squalo toro mentre si trovava a fare snorkeling in acqua. I soccorsi sono stati immediati con gli operatori locali che hanno trasportato il corpo della donna sulla barca al molo di Fort Montagu. Purtroppo tutti gli sforzi sono stati vani, visto che la donna si è spenta a causa delle profonde ferite riportate durante l'attacco.

Chrislyn Skippings, sovrintendente delle forze di polizia delle Royal Bahamas, ha raccontato alla stampa: "la donna ha riportato profonde ferite da morsi di squalo alle estremità superiori". Dopo la tragedia la spiaggia di Nassau è stata chiusa ed è in corso un'indagine. Intanto gli esperti hanno parlato di "attacchi aumentati a causa dei tanti turisti". Michael Heithaus, biologo marino della Florida International University di Miami ha sottolineato che il numero di attacchi da parte degli squali nella zona di Rose Island è legato alla grande presenza di turisti. Stando ai dati raccolti dall’International Shark Attack File del Museo della Florida, dal 1749 si sono registrati circa 32 attacchi di squali alle Bahamas.