Foto di repertorio

Sta per arrivare la notte di San Lorenzo e con lei anche il meraviglioso spettacolo delle stelle cadenti. Saranno le Perseidi ad illuminare il cielo. Ecco quando e come vederle. I consigli per non perdersi il sorprendente spettacolo sono pochi e semplici. Tutti potranno ammirare le "lacrime di San Lorenzo" e rimanere con il fiato sospeso mentre esprimono il fatidico desiderio.

Perseidi: cosa sono e perché si chiamano Lacrime di San Lorenzo

Cosa sono le Perseidi, ovvero le stelle cadenti conosciute comunemente col nome di Lacrime di San Lorenzo? Si tratta delle stelle più spettacolari e più attese dell'anno che ogni agosto spingono moltissime persone a volgere lo sguardo al cielo, alla ricerca delle brillanti e suggestive scie luminose. Perché vengono dette lacrime di San Lorenzo? Questo nome popolare è dovuto al fatto che il fenomeno cade attorno al 10 agosto, giorno in cui la Chiesa ricorda il martirio del Santo.

Il nome Perseidi invece deriva dal loro sfrecciare attraverso il firmamento partendo da una specifica area celeste ovvero quella situata nei pressi della costellazione di Perseo. Gli astrofili più esperti indicano come la zona di origine da cui proviene la pioggia di meteore proprio la parte sottostante alla inconfondibile “W” di Cassiopea.

Cosa sono quindi le Perseidi? Ebbe non sono altro che pezzi della cometa Swift-Tuttle che durante i suoi passaggi attorno al Sole ha seminato detriti e polveri che il nostro Pianeta attraversa, con regolarità, ogni anno. Questi detriti, quando si tuffano nella nostra atmosfera, precipitando ad altissima velocità, si incendiano e accendono la notte con un meraviglioso spettacolo.

Quando e dove ammirare le Perseidi

Nonostante San Lorenzo cada il 10 agosto, l'evento raggiungerà il suo culmine nella notte tra il 12 e il 13 agosto. Quest'anno, però, chi vorrà esprimere un desiderio dovrà fare i conti con la presenza della Luna che raggiungerà la fase di plenilunio alle 03:36 di venerdì 12 e che disturberà parecchio lo spettacolo.

A parte l'ingombro della Luna, il momento migliore per puntare il naso all'insù sarà dopo la mezzanotte del 13 agosto e fino alle primissime ore del mattino, prima che albeggi.

In generale, come sottolineano tutti gli esperti, le Perseidi sono comunque visibili dalla metà del mese di luglio sino alla fine di agosto. Con un pizzico di pazienza quindi sarà possibile cercare le stelle cadenti anche successivamente i giorni che precedono il Ferragosto tenendo ben a mente però che è nella seconda parte della notte si assiste ad un sensibile aumento dell’attività meteorica,

Dove ammirare lo spettacolo e come? Le Perseidi saranno visibili anche ad occhio nudo. Occorrerà recarsi lontano dall'inquinamento luminoso moniti di coperta e cuscini ed avere pazienza. Chi non potrà recarsi in un posto appartato e lontano dalle luci della città, invece, potrà collegarsi a internet e osservarle grazie alla diretta streaming del Virtual Telescope Project che prenderà il via a partire dalle 03:00 del 10 agosto.