Nel weekend del 17 e 18 luglio le condizioni meteo torneranno ad essere un po’ più stabile al Nord grazie allo spostamento della perturbazione verso sud-est, ma con conseguente incremento dell’instabilità sulle regioni centro-meridionali.

La giornata di sabato 17 in particolare sarà caratterizzata da un po’ di nuvole alternate a schiarite al Nord, particolarmente ampie al Nord-Ovest, e solo la possibilità di brevi e isolate piogge o rovesci sui rilievi del Piemonte, Alpi orientali e Appennino settentrionale.
Al Centro-Sud, invece, già dalla seconda parte della mattinata sarà possibile lo sviluppo di temporali sparsi che saranno meno probabili su alta Toscana, Puglia centro-meridionale adriatica, bassa Calabria, Sicilia meridionale e Sardegna occidentale.

Le temperature torneranno ad aumentare in maniera sensibile al Nord, con valori massimi che torneranno intorno alle medie stagionali; altrove non si prevedono variazioni rilevanti.

Domenica 18 sarà un’altra giornata all’insegna dell’instabilità con possibile sviluppo di rovesci e temporali al Sud, sulla Sicilia e tra Lazio, Abruzzo e Molise. Nel resto del Paese il tempo sarà un po’ più stabile, anche se non mancheranno degli annuvolamenti e la possibilità di brevi rovesci o temporali lungo l’arco alpino, sull’Appennino e nelle zone interne della Sardegna.

Per quanto riguarda le temperature è previsto un ulteriore rialzo termico non solo al Nord, ma anche al Centro e in Sardegna, mentre al Sud e sulla Sicilia le massime subiranno una lieve flessione. Al Nord, sulle regioni centrali tirreniche e in Sardegna saranno possibili picchi di 30-33 gradi, mentre al Sud le temperature massime tenderanno a non superare la soglia dei 30 gradi.