L’ultima parte della settimana vedrà il passaggio sull’Italia di due perturbazioni: la numero 9 di gennaio, attiva soprattutto nella seconda parte di venerdì e fino a sabato mattina, con piogge e temporali al Nord, in Sardegna e nelle regioni tirreniche, con rischio di nubifragi tra Liguria e alta Toscana, venti meridionali molto forti e temperature più miti, con punte di 20 gradi in Sicilia. Sono previste altre abbondanti nevicate sulle Alpi. Condizioni meteo critiche nell’Appennino centrale, sia per i venti intensi, sia per il rialzo termico, che con la pioggia contribuirà ad una rapida fusione del manto nevoso ancora presente.

Sabato ancora venti molto intensi, mari agitati e con il maltempo che insisterà al Sud; ultime precipitazioni anche al Nord-Est. Breve tregua nel resto dell’Italia, interrotta in tarda serata dall’avvicinarsi della decima perturbazione del mese, che attraverserà nel corso della giornata di domenica l’Italia, portando forti temporali nel basso versante tirrenico.

Previsioni meteo per venerdì 22 gennaio

Condizioni generali di maltempo, ma con piogge concentrate soprattutto al Nord, regioni tirreniche e Sardegna, e nevicate sulle Alpi oltre 900/1200 metri. Dal pomeriggio rischio di forti rovesci o temporali specie in Liguria e Toscana, con possibili nubifragi; locali piogge non escluse anche lungo il versante adriatico. In giornata possibili schiarite all’estremo Sud. Tra sera e notte intensificazione delle precipitazioni al Nord-Est e temporali in estensione a Lazio e Campania.

Temperature massime in aumento quasi ovunque con picchi di 17-20 gradi al Centro-Sud. Giornata ventosa per forti venti meridionali. Possibili raffiche fino a 80/100 km/h in Sardegna e in Appennino soprattutto verso sera. Mari mossi o molto mossi; fino ad agitato il Mare di Sardegna.

Previsioni meteo per sabato 23 gennaio

Sabato al mattino ampie schiarite in Valle d’Aosta, Piemonte e Ponente Ligure. Piogge al Nord-Est, con nevicate oltre i 1000 metri sulle Alpi; piogge deboli in esaurimento in Lombardia, Emilia e interno del Centro. Rovesci e temporali anche forti al Sud e in Sicilia. Nel pomeriggio ci sarà una generale attenuazione delle precipitazioni, in attesa dell’arrivo di un’altra perturbazione (la nr. 10 di gennaio) che in serata porterà nevicate sulle Alpi occidentali e sull’Appennino tosco-emiliano e piogge in Sardegna e nel versante tirrenico.

Temperature di nuovo in calo al Centro-Sud e in Sardegna, in deciso rialzo nei valori massimi al Nord. Venti molto intensi occidentali sui mari di ponente, con possibili mareggiate; Libeccio nello Ionio e nel basso Adriatico. Mari molto mossi o agitati.