A partire da venerdì una massa di aria molto fredda proveniente da nord-est comincerà a riversarsi sul Mediterraneo centrale interessando anche le nostre regioni, in maniera più marcata quelle adriatiche e meridionali. Ci attende quindi un nuovo sensibile calo delle temperature con valori che si porteranno al di sotto della media, specialmente al Centro-Sud, con gelate diffuse al Centro-Nord e in diverse zone del Sud nelle ore notturne e del primo mattino.

Per quanto riguarda le condizioni del tempo si prevedono residue precipitazioni nella giornata di venerdì sulle Isole maggiori e dato che prevarranno correnti nord-occidentali in quota, l’unico effetto più vistoso saranno le nevicate sui settori di confine delle Alpi. Successivamente, nel corso della prossima settimana, si prospetta l’innesco di correnti più miti, occidentali che daranno luogo a un sensibile rialzo delle temperature.