Il weekend del 30-31 gennaio inizierà con tempo bello ma, già nella seconda parte di sabato, l’arrivo della perturbazione numero 14 di gennaio causerà un nuovo diffuso peggioramento del tempo al Centro-Nord e Sardegna, con nevicate sulle Alpi. Gli effetti di questa perturbazione si faranno sentire anche domenica, quando la pioggia insisterà soprattutto al Nordest, regioni centrali, basso versante tirrenico e Isole Maggiori, con neve su Alpi e Appennino a quote più basse rispetto al giorno precedente. L’aria più fredda che da domenica seguirà questa perturbazione favorirà un nuovo calo termico, con le temperature che temporaneamente torneranno su valori normali per il periodo.

Dopo una breve tregua, all’inizio della prossima settimana si profila un nuovo peggioramento causato dal probabile arrivo di un ennesimo sistema nuvoloso (perturbazione n.1 di febbraio) che però coinvolgerà solo alcune zone e si allontanerà rapidamente lasciando poi spazio al ritorno dell’alta pressione.

Previsioni meteo per sabato 30 gennaio

Sabato al mattino bel tempo quasi dappertutto, con un po’ di nuvole solo al Nordovest e basso versante tirrenico. Nel pomeriggio nuvolosità in diffuso aumento: deboli piogge su Alpi Occidentali, Liguria, Toscana e nord della Sardegna. In serata ulteriore peggioramento, con piogge diffuse al Nord, Marche, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e Sardegna; neve sulle Alpi oltre 1500-1600 metri.
Temperature massime in ulteriore aumento, soprattutto al Nord e regioni adriatiche. Ventoso su Ionio e mari di Ponente per venti occidentali o di Libeccio.

Previsioni meteo per domenica 31 gennaio

Domenica nuvole ovunque, ma con graduali schiarite al Nordovest. Nel corso del giorno piogge sparse al Nordest, regioni centrali, Campania, Basilicata, Puglia Meridionale, Sicilia e Sardegna; neve oltre 800-1200 metri su Alpi Orientali e Appennino Settentrionale, al di sopra di 1300-1500 metri sull’Appennino Centrale. Temperature massime ovunque in diminuzione.