Dopo il passaggio della perturbazione nr.3 del mese, tra mercoledì 18 e giovedì 19 novembre le condizioni meteo sul Centro-nord Italia diverranno più stabili per il rinforzo dell'alta pressione. Piogge residue interesseranno ancora l'estremo Sud. Intanto lunedì e martedì sentiremo ancora gli effetti di questo passaggio perturbato con calo termico più sensibile sulle regioni adriatiche.

Tra mercoledì 18 e giovedì 19 novembre fase meteo più stabile al Centro-nord

Mercoledì soleggiato al Centro-nord e in Sardegna, ma con nebbie in Val Padana Atmosfera ancora instabile e nuvolosità al Sud e in Sicilia con piogge e qualche temporale sulla Puglia meridionale, sull’Appennino meridionale e sul nord della Calabria.  Rovesci sulla Sicilia orientale e sul resto della Calabria. Temperature: minime in calo al Centro Sud. Valori massimi in rialzo sulle Alpi, stabili altrove.   Il vento soffierà ancora in modo intenso al Sud, in particolare tra la Puglia meridionale e lo Ionio.

Nella giornata di giovedì 19 novembre l’alta pressione assicurerà ancora condizioni di tempo stabile al Centro Nord, con nebbie sulla bassa valle padana. All’estremo Sud i venti umidi orientali potranno dare origine a qualche rovescio isolato sulla Calabria e sulla Sicilia. Le temperature, specialmente al Centro Nord, risulteranno nettamente superiori alla norma stagionale.

Da venerdì 20 novembre sull’Italia affluirà probabilmente una massa d’aria più fredda che nella giornata di sabato potrebbe innescare lo sviluppo di un’intensa circolazione ciclonica in prossimità della nostre regioni meridionali. Il dettaglio di questa evoluzione sarà più chiaro nei prossimi giorni: seguite gli aggiornamenti.