Dopo un fine settimana segnato dal maltempo, con piogge intense e venti burrascosi, anche i prossimi giorni saranno caratterizzati da condizioni meteo instabili. Ben due perturbazioni investiranno l'Italia dopo quella del weekend: la prima arriverà già nella sera di lunedì e farà sentire i suoi effetti soprattutto al Centro-Sud. La seconda perturbazione, più intensa, investirà l'Italia tra la sera di martedì e la giornata di mercoledì, influenzando le condizioni meteo anche nelle regioni settentrionali.
Tra i protagonisti meteo dei prossimi giorni anche il vento, che soffierà intenso soprattutto nella giornata di lunedì 8 febbraio, con raffiche molto forti e rischio di mareggiate sulle coste più esposte.

La tendenza meteo per i prossimi giorni: via vai di perturbazioni fino a mercoledì 10 febbraio

Lunedì 8 febbraio molte regioni risentiranno ancora della perturbazione numero 2 del mese, che attraverserà l'Italia nel corso di questo weekend. In particolare, piogge residue interesseranno parte del Nord-Est e per diverse zone del Centro-Sud la settimana si aprirà all'insegna del maltempo. Al mattino rovesci e temporali interesseranno ancora il sud della Campania, la Calabria e la Puglia meridionale, mentre piogge più isolate potranno coinvolgere anche parte delle Isole, la Toscana, l'Umbria e il Lazio. Nella seconda parte della giornata il maltempo tenderà ad attenuarsi ma già dalla sera le condizioni meteo saranno di nuovo in peggioramento per l'arrivo di una nuova perturbazione, la numero 3 di febbraio. Rovesci e temporali raggiungeranno l'ovest della Sardegna e le precipitazioni si faranno più intense nel settore tirrenico; sull'Appennino arriverà la neve oltre i 1.300-1.500 metri circa. Soffieranno forti venti occidentali, con raffiche intense soprattutto in Sardegna, sull'Appennino e sul versante tirrenico: sulle coste più esposte ci sarà il rischio di mareggiate.

Martedì 9 febbraio le condizioni meteo saranno per lo più stabili al Nord, con schiarite temporaneamente anche ampie, mentre al Centro-Sud prevarranno le nuvole. All'inizio della giornata piogge su regioni tirreniche, Lucania e Puglia meridionale, più intense su Lazio, Campania, Calabria e Salento. Nel pomeriggio il maltempo si attenuerà progressivamente al Centro-Sud, mentre al Nord-Ovest le condizioni meteo peggioreranno in serata: le prime deboli precipitazioni raggiungeranno la Liguria, il Piemonte e la Valle d'Aosta, con neve intorno ai mille metri.

La responsabile del nuovo peggioramento sarà la perturbazione numero 4 di febbraio, che entro mercoledì 10 coinvolgerà gran parte dell'Italia provocando fenomeni intensi soprattutto nelle regioni tirreniche fino alla Campania, in Sardegna e, nella prima parte della giornata, nel settore della Liguria.