Il protagonista meteo dei prossimi giorni sarà l'anticiclone, che da mercoledì 3 febbraio si consoliderà sull'Italia proteggendola dall'arrivo di nuove perturbazioni. Si profila quindi una fase con condizioni meteo stabili, caratterizzata anche da un clima eccezionalmente mite in particolare per il Centro-Sud e le Isole maggiori, dove registreremo valori pienamente primaverili con punte anche ben oltre i 20 gradi.

Il Nord rimarrà più ai margini: sulle regioni settentrionali ristagnerà dell’aria umida, con cieli spesso grigi e il rischio di qualche pioviggine soprattutto nel settore ligure.

In particolare, nella giornata di mercoledì 3 febbraio le nuvole avranno la meglio in gran parte del Nord e su Toscana, Umbria e alto Lazio, con qualche possibile pioviggine su Levante ligure, sud-est del Piemonte, Emilia occidentale, sud della Lombardia, estremo Nord-Est e alta Toscana. Al mattino possibili nebbie o foschie nelle pianure del Nord, specie in Veneto, in Emilia Romagna e nella zona di Mantova. Qualche nuvola irregolare interesserà anche il sud del Lazio, la Campania, la Calabria e la Sicilia orientale, mentre nel resto del Paese sarà una giornata in prevalenza soleggiata.
Le temperature aumenteranno nelle aree più soleggiate, e nelle Isole e in Calabria potremo registrare punte localmente intorno ai 20 gradi.

Giovedì 4 febbraio il cielo sarà ancora nuvoloso su gran parte del Nord e in Toscana. Possibili pioviggini in Liguria e, verso sera, anche sull'est del Piemonte e l'ovest della Lombardia. Nuvole in qualche caso compatte potranno raggiungere anche le Marche settentrionali, l'Umbria, il Lazio e la Campania, mentre altrove il sole avrà la meglio.
Le temperature saranno prevalentemente in aumento, sia nei valori minimi che in quelli massimi. Al Centro-Sud e sulle Isole maggiori si potranno registrare valori tipici della primavera.