Piogge e temporali bersaglieranno l’Italia anche nei prossimi giorni, con condizioni meteo destinate a rimanere instabili a causa delle correnti che affluiscono sul Belpaese scorrendo lungo il bordo dell’Anticiclone delle Azzorre, che si sta consolidando sull’Europa centrale e occidentale lasciando ai margini la nostra Penisola.

Nella seconda parte della settimana la situazione meteo resterà decisamente movimentata soprattutto tra giovedì e venerdì, quando l’Italia dovrà ancora fare i conti con molti rovesci e temporali.

In particolare, giovedì 10 giugno l’instabilità tenderà ad intensificarsi soprattutto nella seconda parte della giornata, quando piogge e temporali potranno coinvolgere la Liguria di Levante, gran parte delle zone alpine, l’Appennino settentrionale, la Campania, la Calabria e i settori meridionali delle Isole maggiori.

Venerdì 11 giugno al Nord il rischio di rovesci e temporali sarà ancora elevato sulle zone alpine e prealpine, nelle pianure del Nord-Ovest e lungo le coste liguri. Al Centro-Sud le condizioni meteo saranno instabili soprattutto nelle zone appenniniche, ma con sconfinamenti anche verso i settori tirrenici e la Sicilia centro-orientale.

In questo contesto vivremo comunque un clima dal sapore estivo, con valori diffusamente superiori ai 25 gradi e punte intorno ai 30 gradi probabili soprattutto sul versante tirrenico.

Un miglioramento delle condizioni meteo è atteso per il fine settimana, quando l’anticiclone tenderà a espandersi anche a sud delle Alpi. In particolare sabato il bel tempo tornerà ad avere la meglio nelle regioni settentrionali, con un graduale miglioramento anche su quelle centrali, mentre piogge e temporali si concentreranno probabilmente sulle regioni meridionali e la Sicilia.