La settimana si aprirà domani con l'arrivo di un'intensa perturbazione, che tra lunedì 10 e mercoledì 12 maggio influenzerà le condizioni meteo in buona parte delle nostre regioni.

L'apice del maltempo è previsto tra lunedì e martedì, quando dopo aver travolto il Nord-Ovest il sistema perturbato si estenderà al Nord-Est, al Centro e alla Sardegna. Si profila un martedì di forte maltempo: in mattinata piogge diffuse interesseranno Nord-Ovest, Veneto, Trentino Alto Adige, Emilia, Sardegna e ovest della Toscana; nel pomeriggio maltempo in estensione anche verso Lazio, Umbria e Marche. Alla fine della giornata potrà essere coinvolta anche la Campania.

Il Centro-Nord e la Sardegna vanno anche incontro a un calo delle temperature massime, destinate invece a mantenersi decisamente al di sopra della norma al Sud e in Sicilia, complici anche i caldi venti di Scirocco.

Mercoledì 12 maggio la perturbazione si sposterà gradualmente verso i Balcani e assisteremo a un'attenuazione del maltempo. Le condizioni meteo resteranno comunque instabili, anche per effetto della massa d'aria fresca che seguirà il sistema perturbato. Rimarrà elevato il rischio di pioggia al Nord-Est, in Romagna e su gran parte del Centro. Alcune precipitazioni potranno interessare anche la Campania e parte della Puglia e della Calabria.

Le temperature caleranno in modo sensibile anche al Sud e in Sicilia, dove l'aria calda dei giorni precedenti verrà sostituita da fresche correnti occidentali.

Secondo la tendenza meteo, anche per la seconda parte della settimana si profila una situazione movimentata. Non assisteremo infatti a una nuova rimonta dell'anticiclone, e al contrario dovremo fare i conti con nuovi sistemi perturbati. I prossimi aggiornamenti permetteranno di conoscere maggiori dettagli.