Una depressione proveniente dalla Penisola iberica si muove verso l’Italia, con un forte peggioramento del tempo. La perturbazione ad essa associata, la nr. 5 del mese, sabato 28 novembre determinerà una nuova intensa ondata di maltempo sulle regioni centro-meridionali. Nella prossime 12-18 ore situazioni critiche per piogge molto abbondanti e nubifragi si potrebbero osservare su Sardegna, Sicilia e Calabria. Ai margini resteranno invece le regioni settentrionali dove proseguirà la fase di tempo stabile: qui il mese di novembre, considerato statisticamente uno dei più piovosi dell’anno, è destinato a chiudersi con un grave deficit pluviometrico.

A inizio settimana assisteremo ad un miglioramento del tempo al Centro-Sud, grazie all’allontanamento della perturbazione verso la Grecia e ad un temporaneo lieve rialzo della pressione, che ci accompagnerà fino al primo di dicembre. Nel contempo, l’afflusso di venti più freddi settentrionali favorirà un calo delle temperature, inizialmente ancora contenuto. Ma a partire da mercoledì 2 l’inverno proverà a fare subito sul serio: soprattutto al Nord, dove non si escludono bianche sorprese: si tratta, però, di una evoluzione ancora molto incerta. Seguiteci nei prossimi aggiornamenti.

Previsioni meteo per sabato 28 novembre

Maltempo sulla Sardegna, con piogge diffuse, rovesci, temporali, a tratti anche forti e insistenti e con il rischio di nubifragi; nel corso della giornata il maltempo raggiungerà dapprima la Sicilia e poi anche la Calabria a partire da sud, anche qui con il rischio di forti temporali e locali nubifragi, specie in serata nel settore del basso Ionio. Soleggiato su Valle d’Aosta, nord del Piemonte, della Lombardia e del Veneto, su Trentino Alto Adige e Friuli. Nuvolosità variabile nel resto del Paese, con qualche pioggia lungo il medio versante tirrenico e, in mattinata ancora tra Liguria di ponente e basso Piemonte. Nella notte si attenua il maltempo in Sardegna, mentre le piogge raggiungeranno il resto del Sud. Temperature massime in lieve calo in Sardegna, senza grandi variazioni altrove. Scirocco molto forte sui mari di ponente, con raffiche a 80-90 km/h tra Sicilia e Sardegna: qui i mari diverranno fino ad agitati.

Previsioni meteo per domenica 29 novembre

Tempo soleggiato su Alpi, Valle d’Aosta, Triveneto, coste liguri e Toscana. Cielo nuvoloso in tutte le altre regioni, fino a molto nuvoloso con precipitazioni diffuse su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e nord-est della Calabria, localmente intense a inizio giornata tra il basso Adriatico e l’alto Ionio. Piogge isolate su basso Lazio, Campania, nord-est della Sardegna e Sicilia. Dal pomeriggio tendenza a schiarite su Umbria, Lazio, ovest Sardegna, in serata anche su est e sud della Sicilia. Temperature senza grandi variazioni. Venti moderati o tesi di Bora o Grecale su medio-alto Adriatico, alto Tirreno e regioni centrali, di Tramontana in Liguria, di Libeccio sullo Ionio, di Scirocco sul basso Adriatico. Mari mossi o molto mossi, fino ad agitati il Canale d’Otranto e lo Ionio.