La tregua dalle piogge sarà di breve durata. Venerdì 20 novembre infatti è attesa una nuova perturbazione (numero 4 del mese) che farà sentire i suoi effetti soprattutto al Centro-Sud, dove porterà piogge diffuse e venti forti. Sabato 21 novembre ancora maltempo al Sud.

Scendiamo nei dettagli: nel fine settimana la perturbazione, accompagnata da un profondo vortice di bassa pressione, si sposterà lentamente verso sud

Sabato 21 novembre avremo schiarite ampie fin dal mattino al Nord e in Toscana; sul resto del Centro sarà inizialmente nuvoloso con residue deboli precipitazioni su Abruzzo, Molise, sotto forma di neve oltre 1000-1400 metri in esaurimento nel pomeriggio quando gradualmente si attenueranno anche le nuvole specie sul lato tirrenico. Giornata di maltempo al Sud con piogge insistenti e possibili rovesci e temporali anche forti in Calabria e sulla Sicilia orientale; piogge più deboli e isolate nel resto dell’Isola, nel sud-est della Sardegna, al mattino anche su Puglia, Lucania e Campania. Temperature minime in calo al Nord, Sardegna e gran parte del Centro; massime in ulteriore calo in gran parte d’Italia più sensibile su medio Adriatico, Sud e Sicilia. Il raffreddamento sarà accentuato da forti venti settentrionali, fino a localmente burrascosi nei settori intorno al Tirreno.

Tra domenica 22 novembre e l’inizio della prossima settimana il vortice di bassa pressione rimarrà più o meno stazionario con centro tra la Tunisia e la Libia; da questa posizione riuscirà ancora a condizionare il tempo sulla Sicilia e la Calabria con piogge e rovesci per lo più concentrati sul basso Ionio. Sul resto d’Italia un’ampia fascia di alta pressione estesa a gran parte dell’Europa centro-meridionale, garantirà tempo stabile e in gran parte soleggiato. Il ritorno del sole favorirà dei rialzi nelle massime mentre ulteriori cali saranno possibili nelle minime notturne.