In questo sabato 16 gennaio l'afflusso di correnti gelide determinerà un crollo drastico delle temperature e in più l’Italia dovrà fare i conti con due diverse perturbazioni. La perturbazione numero 6, di origine atlantica, arrivata venerdì, porterà nuvole e scarse precipitazioni sul medio e basso versante Adriatico, con qualche fiocco di neve  fino a quote molto basse. Un’altra perturbazione (la numero 7 del mese), in arrivo dal Nord Atlantico, giungerà invece nella seconda parte di domenica e coinvolgerà soprattutto le regioni meridionali, con piogge e nevicate a quote collinari.

Le temperature scenderanno ovunque al di sotto della norma, con il freddo accentuato dai forti venti settentrionali.

Previsioni meteo per sabato 16 gennaio

Cielo sereno o poco nuvoloso al Nord, Toscana, Umbria, Lazio e coste della Campania. Più nuvoloso altrove, con nevicate molto deboli e fino a quote basse nelle zone interne di Abruzzo e Molise, possibili fino a lambire la costa in Puglia; qualche pioggia in Salento e Sicilia ionica. Temperature massime in ulteriore generale diminuzione, con valori al di sotto delle medie stagionali.

Clima freddo accentuato dai venti di Tramontana e Grecale al Centro-Sud e Isole, con raffiche fino a 60-70 km/h.

Previsioni meteo per domenica 17 gennaio

Nuvole in gran parte d’Italia, anche se non mancheranno le temporanee schiarite. Nel corso del giorno qualche pioggia su Sardegna e Levante Ligure, con deboli nevicate fino a bassa quota sull’Appennino Ligure; deboli nevicate anche sull’Alto Adige e sulle Alpi occidentali. In serata piogge sparse su Lazio, Campania, Calabria, Sicilia e Sardegna, con neve sulle zone montuose oltre 600-1000 metri. Temperature in leggero rialzo nelle Isole maggiori, stazionarie o in ulteriore calo altrove.