Neve, neve e ancora neve, anche a quote basse. Le previsioni meteo sono chiare. Novembre si chiude all'insegna della Dama Bianca e dicembre si apre nel migliore dei modi con fiocchi che cadranno su diverse località italiane. Ecco dove e quando e tutti i dettagli utili.

Meteo, previsioni: dove e quando cadranno nuovi fiocchi di neve?

Le ultime previsioni meteo segnalano l'arrivo della perturbazione numero tredici del mese di novembre 2023 per la giornata di giovedì 30. Si attendono precipitazioni al Nord e sul settore tirrenico fino alla Campania con neve sulle Alpi, più abbondanti in quelle occidentali, inizialmente fino ai fondovalle e a quote di bassa collina anche nelle zone pedemontane del Nord-Ovest. Il limite è poi destinato a innalzarsi sopra i 1500 m in serata. In mattinata, però, la neve cadrà fino a 300-400 m anche nelle zone pedemontane del Piemonte e della Lombardia. Insomma i fiocchi di neve anche a quote basse daranno il via, nel migliore dei modi, all'atmosfera natalizia visto che le Feste si avvicinano a passi da gigante e permetteranno così di aprire, magari, gli impianti sciistici nel migliore dei modi dando un assaggio di quello di cui si potrà godere già nel ponte dell'Immacolata.

La perturbazione numero tredici di novembre proseguirà a imperversare sull'Italia anche nella giornata di venerdì 1° dicembre. I fenomeni più importanti dovrebbero concentrarsi tra Lombardia, Nordest e settore ligure con piogge anche abbondanti tra il Levante ligure e l’alta Toscana e sul Friuli Venezia Giulia. Venerdì la neve cadrà solo in alta montagna e sulle Alpi. Sabato 2 la coda del fronte indebolito interesserà ancora l’Emilia Romagna e il settore peninsulare con qualche pioggia sporadica che si spingerà fino alle regioni meridionali.

Neve anche nel fine settimana: cosa accadrà sabato e domenica?

Le previsioni meteo per il fine settimana preannunciano sull'Europa centro-settentrionale una nuova discesa di aria fredda che abbastanza lentamente si estenderà al Nord e nel resto d'Italia. Nel weekend dovremo pertanto fare i conti con un nuovo calo delle temperature. Le ultime tendenze segnalano quindi il ritorno della neve anche sull'Appennino.