L’Italia si appresta a vivere una fase meteorologica decisamente più in linea con il cambio stagionale. A portarla è una perturbazione atlantica ben organizzata e attiva (la n.6 del mese) che entro le prime ore di domani, domenica 24 settembre, attraverserà tutto il nostro Paese.

La massa d’aria più fredda che la accompagna, riversandosi sui mari attorno alla Penisola, darà vita ad una circolazione ciclonica che accentuerà i fenomeni di instabilità atmosferica, oltre a causare un marcato rinforzo della ventilazione e un sensibile calo delle temperature.

Lo sbalzo termico al Centro-Sud sarà notevole, specie al Meridione, dopo il caldo anomalo di queste ore, al punto da far registrare, tra domani e lunedì, valori anche inferiori alla media stagione. La depressione mediterranea insisterà sui mari e sulle regioni meridionali probabilmente fino a metà settimana, in seguito si andrà incontro ad un miglioramento. Al Nord miglioramento da domenica, in vista di una settimana, l’ultima di settembre, di sole e caldo di nuovo oltre la norma.

Le previsioni per oggi, sabato 23 settembre

Tempo perturbato sin dal mattino con piogge, rovesci e temporali, localmente intensi e abbondanti, su Lazio, Umbria, regioni centrali adriatiche, Campania e Sicilia occidentale. Dal pomeriggio fenomeni in trasferimento al resto del Sud, si attenueranno temporaneamente al Centro. Al Nord tempo molto variabile, a tratti ancora instabile: a rischio di rovesci sparsi e locali temporali la Lombardia e le regioni di Nord-Est, in mattinata residui anche tra basso Piemonte e Liguria.

Temperature in calo, più sensibile al Centro, su Campania e Sardegna. Venti: forti di Maestrale sulla Sardegna, tesi di Scirocco su basso Adriatico e Ionio. Raffiche nelle aree temporalesche. Mari quasi tutti mossi, fino a molto mossi i bacini di ponente.

Le previsioni per domenica 24 settembre

Ultime piogge nelle prime ore della giornata sulla Romagna e tendenza a miglioramento. Nel resto del Nord, sin dal mattino, passaggio a tempo ben soleggiato. Ampie schiarite soleggiate anche su Toscana, Lazio e Sardegna. Nel resto del Paese nuvolosità variabile e tempo molto instabile. Piogge, rovesci e temporali saranno più probabili su regioni centrali adriatiche e meridionali, Umbria e Sicilia settentrionale. Fenomeni localmente intensi.

Temperature in ulteriore calo al Centro-Sud e sulla Sicilia dove si porteranno al di sotto della norma. In lieve rialzo al Nord, in tutta Italia non oltre 25-26 gradi. Venti moderati o tesi settentrionali su regioni centrali, Isole e mari prospicienti.