Al via la nuova settimana nel segno del sole e del caldo sulle regioni meridionali e sulla Sicilia, con il termometro ancora fino a 35-36 gradi. Caldo e afa in attenuazione, invece, sulle regioni settentrionali, raggiunte da una nuova perturbazione atlantica (la n.5 di agosto), destinata a scivolare verso le regioni centrali nel corso delle prossime 24-36 ore. Le piogge e i temporali legati al fronte e la massa d’aria nettamente più fresca alle sue spalle causeranno un temporaneo break dell’estate al Centro-Nord, con un calo anche sensibile delle temperature e fenomeni localmente intensi.

Al Sud, per contro, il caldo resterà intenso fino a martedì, mentre si attenuerà tra mercoledì e giovedì quando la coda della perturbazione in allontanamento verso i Balcani favorirà anche qui un temporaneo aumento dell’instabilità. La tendenza a partire da giovedì resta incerta: dopo un breve miglioramento, un’altra perturbazione potrebbe lambire l’Italia tra venerdì e sabato.

Le previsioni meteo per lunedì 23

Su Lazio, Abruzzo, Molise, regioni meridionali e Isole maggiori tempo in prevalenza soleggiato e molto caldo, con il termometro fino a 35-36 gradi. Nel resto del Centro e al Nord condizioni di variabilità, con tempo a tratti instabile. Il rischio di rovesci o temporali sarà maggiore su Liguria, est e sud della Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e, dal pomeriggio, anche su Toscana, Umbria e Marche. Non si escludono fenomeni localmente intensi.

In questa parte del Paese il caldo e l’afa tenderanno ad attenuarsi, con un calo termico più evidente nelle aree temporalesche. Venti: Maestrale in rinforzo e fino a teso sulla Sardegna; Bora tesa sull’alto Adriatico, con raffiche fino a 50-60 km/h.

Le previsioni meteo per martedì 24

Al Sud e sulle Isole maggiori il tempo resta ancora prevalentemente soleggiato e caldo, ma con la tendenza, verso sera, a temporali nel nord della Puglia. Nel resto del Paese tempo variabile e atmosfera spesso instabile. Il rischio di rovesci o temporali sarà maggiore dalla fine della mattinata sulle regioni centrali e attorno ai rilievi del Nord, verso sera isolatamente anche tra la fascia pedemontana e le vicine pianure di Piemonte e Lombardia. Non si escludono fenomeni localmente intensi.

Temperature in calo al Centro-Nord e sulla Sardegna e clima più ventilato per venti settentrionali; punte fino a 35-36 gradi all’estremo Sud e sulla Sicilia.