Stando ai dati meteo più aggiornati nel giorno dell’Immacolata, venerdì 8 dicembre, la perturbazione in arrivo genererà un intenso vortice ciclonico sul Mediterraneo occidentale. Nel corso della giornata le precipitazioni interesseranno la Sardegna, il Nord-Ovest e la Toscana pero poi estendersi rapidamente entro sera alla Sicilia e al Lazio.

I fenomeni più intensi, anche temporaleschi, sono attesi al momento sulla Sardegna ma piogge insistenti potrebbero presentarsi anche sulla Liguria. Le nevicate che interesseranno le Alpi centro occidentali e l'Appennino settentrionale, potrebbero spingersi fino a quote piuttosto basse, collinari, sul Piemonte.

Nel weekend ancora piogge in particolare all'estremo Sud e venti intensi: la tendenza meteo

Nella giornata di sabato 9 dicembre la parte più attiva della perturbazione si spingerà verso sud coinvolgendo la Sardegna ma soprattutto Sicilia e Calabria mentre un temporaneo miglioramento è atteso su gran parte del Centro-Nord, nonostante la presenza di nuvolosità sparsa e nebbie nelle aree pianeggianti. La tendenza per domenica 10, da confermare nei prossimi aggiornamenti, mostra al momento condizioni di stabilità su gran parte del Paese con basso rischio di precipitazioni ma con la probabile presenza di nuvolosità in Sardegna e parte del Centro-Nord.

Le giornate dell'Immacolata e di sabato 9 si preannunciano inoltre piuttosto ventose con venti inizialmente (venerdì 8) in prevalenza forti meridionali su Isole, Mar Ligure e Tirreno. Successivamente nella giornata di sabato, con il procedere verso sud del vortice legato alla perturbazione, verranno sostituiti da venti di Maestrale e Tramontana in Sardegna e all'estremo Sud.