Nel fine settimana del 27-28 febbraio l’alta pressione tenderà a sfaldarsi nella vicina penisola balcanica e a indebolirsi parzialmente anche sull’Italia dove potrebbero infiltrarsi correnti di aria più fredda; venti orientali raggiungeranno in particolare il Nord e il settore adriatico, facendo calare le temperature e quindi ridimensionando i valori decisamente elevati di questi giorni.

Non si attendono particolari effetti in termini di nuvole che tra domenica e lunedì potrebbero risultare consistenti solo a ridosso delle Prealpi centrali e su parte del Nord-Ovest, in particolare sul Piemonte. La prossima settimana l’alta pressione potrebbe di nuovo rinforzare ma si tratta di un’evoluzione che necessita di conferme.

Venerdì 26 febbraio cielo sereno o poco nuvoloso su tutta l’Italia. L’unico elemento di rilievo saranno le nebbie probabilmente presenti tra il sud-est della Lombardia, l’Emilia orientale e il basso Veneto, localmente persistenti e solo in temporaneo sollevamento a metà giornata nell’area intorno al Polesine. Sarà un’altra giornata molto mite con temperature diffusamente oltre le medie stagionali con punte fino ai 16-18 gradi, anche vicine ai 20 in Calabria e Sicilia. Primi lievi cali nelle massime al Nord. Venti deboli con tendenza a rinforzi sul Ligure e, a fine giornata, lungo le Alpi. Mari calmi o poco mossi.