Il Natale ci porta una decisa svolta meteorologica invernale. Durante le festività infatti è atteso un brusco cambiamento del tempo, con l’arrivo della perturbazione numero 9 dicembre la quale, seguita da gelide correnti polari, porterà sull’Italia un tempo decisamente più invernale. In particolare entro la fine di domani, sabato 26, le temperature caleranno sensibilmente in tutta Italia (in qualche caso anche 10 gradi in meno rispetto ai valori di questi giorni), le piogge torneranno a bagnare quasi tutte le nostre regioni e saranno a tratti intense, avremo venti forti che spazzeranno tutti i nostri mari e la neve imbiancherà fino a quote piuttosto basse le zone montuose del Centro-Nord.

Il maltempo dal sapore invernale ci accompagnerà, a tratti, fino alla fine del 2020: un’altra perturbazione (la numero 10 del mese) investirà infatti le regioni del Nord tra la sera di domenica 27 e le prime ore di lunedì 28, con la possibilità di copiose nevicate fino in pianura in diversi settori della Pianura Padana.

Previsioni meteo per oggi, venerdì 25 dicembre

Nuvole in gran parte d’Italia. Nel corso del giorno piogge sparse su Liguria, Lombardia orientale, Venezie, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Toscana, Lazio, Campania, Calabria tirrenica, Sicilia occidentale e Sardegna; neve su Alpi e Appennino settentrionale oltre 500-1000 metri. In serata piogge sparse al Nord-Est e gran parte del Centro-Sud, con nevicate fino a quote collinari su Alpi orientali e Appennino settentrionale, oltre 700-1400 metri sull’Appennino centrale. Temperature massime in calo al Centro-Nord e Sardegna. Venti occidentali, intensi sui mari di ponente.

Previsioni meteo per sabato 26 dicembre, Santo Stefano

Bello al Nord, nuvole sul resto d’Italia: deboli piogge su regioni centrali adriatiche, Sud e Isole, con nevicate fino a quote collinari sul versante adriatico dell’Appennino centrale e oltre 1000-1500 metri sull’Appennino meridionale. Temperature massime in calo, specie al Centro-Sud.