Tra mercoledì 25 agosto e giovedì 26 il gran caldo si attenuerà anche al Sud. Le correnti atlantiche raggiungeranno le regioni meridionali dove, dopo tanto tempo, riporteranno la pioggia: i temporali infatti bagneranno a macchia di leopardo il Sud peninsulare, che godrà anche di un diffuso calo termico. Tempo ancora asciutto invece nelle Isole, dove nonostante ciò ci sarà comunque un’attenuazione del caldo.

Mercoledì avremo nuvolosità variabile: schiarite in Sicilia e dal pomeriggio anche nelle regioni settentrionali. Al mattino locali rovesci saranno possibili sui rilievi della Lombardia e nel Trentino; qualche pioggia isolata su Marche e Abruzzo; tendenza a rovesci e temporali su Puglia e Basilicata. Nel pomeriggio rovesci e temporali sparsi toccheranno il Lazio, specie nelle zone interne, l’Appennino centro-meridionale, con possibili sconfinamenti sulle coste dell’alto Ionio; qualche isolato temporale sulla Sardegna tirrenica.

Temperature minime in calo su Sardegna, al Centro e in Puglia. Massime in rialzo in Piemonte e per lo più in calo altrove, più significativo sulle regioni adriatiche, in Campania e Basilicata; sarà una giornata ancora molto calda in Sicilia e sulla Calabria.Venti da deboli a moderati da nord lungo l’Adriatico centrale; moderato Libeccio sul basso Ionio. Mari: mossi basso Ionio, Adriatico centrale; localmente mossi Tirreno centrale, Canale di Sicilia; in prevalenza poco mossi i restanti bacini.

Giovedì 26 sull’insieme del Paese il tempo diventerà più stabile e soleggiato; qualche rovescio residuo sarà possibile sui settori ionici delle regioni meridionali. Nel pomeriggio qualche rovescio anche sulle Alpi orientali e in serata sul Friuli. Le temperature saranno in generale nella norma, in modesto aumento al Centro-Nord, in lieve calo al Sud.