Anche nella parte centrale della settimana non è previsto l’instaurarsi di alte pressioni che possano stabilizzare il tempo sul nostro Paese che verrà determinato da un primo impulso instabile in arrivo già mercoledì 21, seguito dagli effetti di un fronte di aria fresca diretto verso i Balcani che tra giovedì e venerdì riuscirà a lambire anche l’Italia.

Nel dettaglio mercoledì 21 aprile avremo gli effetti della nuova perturbazione atlantica. Il cielo sarà in genererale nuvoloso con qualche schiarita sul medio e basso Adriatico, in Calabria e Sicilia. In mattinata qualche pioggia sarà possibile tra Levante ligure e Toscana, all’estremo Nord-Ovest e lungo la fascia prealpina con limite delle nevicate oltre i 1600 m circa. Nel pomeriggio qualche pioggia anche nel nord della Sardegna e in Emilia mentre una fase instabile con possibili rovesci o temporali, è prevista tra l’alto Veneto e il Friuli. In serata ancora qualche pioggia in Friuli Venezia Giulia e Toscana in estensione verso il Lazio.
Temperature minime per lo più in aumento; massime in lieve calo al Nord-Ovest e in Toscana, in aumento al Sud e nelle Isole.
Venti meridionali in intensificazione con Scirocco anche moderato su Tirreno e nei canali delle Isole. Mari: fino a molto mosso il Canale di Sicilia, mossi quelli di Sardegna, d’Otranto e il Tirreno, in prevalenza poco mossi i restanti bacini.

Giovedì ancora locale instabilità all’estremo Nord-Est con qualche precipitazione che dovrebbe trasferirsi verso il Centro-Sud, più probabile nelle zone interne del Centro, in serata anche tra la Sardegna e il sud peninsulare. Venerdì altra fase perturbata che potrebbe interessare gran parte del Centro-Sud; nel fine settimana sembra possibile un rialzo della pressione con condizioni più stabili e asciutte, associate anche a un rialzo termico.