La prossima settimana sarà caratterizzata ancora dalla variabilità meteo e da un andamento del tempo affetto ancora da molti margini di incertezza. L’Italia, nei giorni centrali della settimana, rimane infatti interessata da un corridoio di bassa pressione che unisce un’ampia area depressionaria sull’est europeo e un vortice secondario sulla penisola iberica.

In particolare martedì 21 avremo cielo parzialmente nuvoloso su gran parte delle regioni. Qualche schiarita in più sarà possibile tra le regioni centrali tirreniche e la Sardegna al mattino, e al Nord-Est e in Puglia nel pomeriggio. Le piogge, a carattere di rovescio o temporale, potranno interessare specialmente Piemonte, Lombardia ed Emilia al mattino, e da metà giornata su basso Piemonte, Appennino centro-settentrionale e Sardegna orientale, con fenomeni più isolati su Alpi centro-occidentali, Liguria, Toscana, Lazio e zone interne della Sicilia. Si attenua il gran caldo in Sicilia, dove le temperature massime supereranno ancora di poco i 30 gradi. Temperature in calo anche al Nord-Ovest, in Emilia, sulle regioni adriatiche e al Sud.

Tra mercoledì 22 e giovedì 23, secondo le attuali proiezioni, al Nord il tempo dovrebbe essere asciutto e anche abbastanza soleggiato, mentre al Centro-Sud avremo condizioni di instabilità con il rischio di precipitazioni a carattere anche di rovescio o temporale, più probabili tra settore tirrenico e Sud. Al Sud ulteriori lievi cali delle temperature dovrebbero attenuare ulteriormente il caldo fuori stagione, ad eccezione della Sicilia dove rimangono possibili punte di 30 gradi.