Le condizioni meteo del primo weekend di dicembre saranno influenzate da una nuova perturbazione che porterà maltempo da Nord a Sud.

Venerdì 3 dicembre, la perturbazione n.1 del mese giunta giovedì 2, porterà pioggia sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e sulla Sicilia. In giornata saranno possibili rovesci e temporali che interesseranno soprattutto l'estremo Sud. Su Sardegna e Lazio i fenomeni saranno più deboli e isolati. La neve cadrà fino a quota 1000-1200 metri sull'Appennino centrale. Altrove il tempo sarà più soleggiato, con schiarite più ampie al Nord e su parte della Toscana. Il clima sarà più freddo, con temperature in calo nelle zone interessate dal peggioramento e sulle Alpi.

Nel weekend del 4 e 5 dicembre, la perturbazione n.1 si allontanerà, ma è atteso l'arrivo di una nuova perturbazione (n.2) che sabato 4 porterà nuvole al Nord e sulle regioni Tirreniche. Le piogge interesseranno Toscana, Lazio, Umbria e Sardegna, mentre la neve cadrà sulle Alpi centro-occidentali anche sotto i 1000 metri. Altrove il tempo migliorerà anche se il cielo resterà in parte nuvoloso.

Domenica 5 la perturbazione raggiungerà il Centro-Sud: le piogge più intense, anche a carattere di rovescio o temporale, interesseranno Campania, Calabria e Sicilia. Altrove i fenomeni saranno più deboli e isolati. Al Nord il cielo sarà più soleggiato, salvo sulle Alpi dove resistono le nuvole con nevicate deboli che potrebbero raggiungere le zone di fondovalle. La neve cadrà anche sull'Appennino centrale e sui rilievi della Sardegna fino ai 1200-1300 metri.