La perturbazione numero 4 del mese transitata tra mercoledì e giovedì sul Centro-Nord interessa ora più direttamente parte del Sud, dove si osserva un aumento dell’instabilità, soprattutto tra Campania e Puglia. Nel frattempo un altro sistema perturbato, a carattere di fronte freddo (perturbazione numero 5), si avvicina alle regioni settentrionali: le attraverserà nella notte, favorendo una veloce ma intensa fase temporalesca tra la Lombardia e le regioni di Nord-Est. Nella giornata di sabato 17 settembre il fronte temporalesco attraverserà le regioni centrali, prima di abbandonare definitivamente la Penisola entro la successiva notte.

Il suo passaggio causerà un marcato rinforzo del vento e un calo sensibile delle temperature, mettendo così fine al lungo periodo di caldo eccezionale, entro domenica 18 anche sulle estreme regioni meridionali e sulla Sicilia. Per domenica si conferma un netto e generale miglioramento, con passaggio a tempo soleggiato e clima insolitamente gradevole.

Le previsioni meteo per venerdì 16 settembre

Tempo inizialmente soleggiato su regioni di Nord-Ovest, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Calabria e Sicilia orientale. Nuvolosità variabile nel resto d’Italia: rovesci e temporali saranno inizialmente più probabili su Friuli Venezia Giulia, basso Lazio, Campania, Molise, nord della Puglia e Sardegna meridionale. In giornata i fenomeni al Centro-Sud tendono temporaneamente ad attenuarsi o ad esaurirsi: qualche pioggia isolata nelle zone interne tirreniche e tra Lucania e Puglia. Tra il tardo pomeriggio e la sera aumenterà il rischio temporali su gran parte del Nord-Est e sulla Lombardia orientale.

Temperature massime in lieve calo su Nord-Est, Sardegna e basso versante tirrenico; valori sempre oltre la norma. Clima molto caldo all’estremo Sud e in Sicilia. Venti forti di Libeccio nel Mar Ligure, da moderati a tesi su mari e regioni centro-meridionali.

Le previsioni meteo per sabato 17 settembre

Al mattino piogge e temporali su Lombardia sud-orientale, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Levante ligure, settori nord di Toscana e Marche, Campania, Calabria e Sicilia. Nel pomeriggio migliora al Nord e in Sicilia, rischio precipitazioni al Centro e sul basso versante tirrenico.

Temperature in generale diminuzione, ma con picchi ancora oltre i 30 gradi sulla Puglia meridionale e sui settori ionici. Venti in generale rinforzo; da segnalare in particolare la Bora sull’Adriatico settentrionale, il Föhn al Nord-Ovest, il Maestrale in Sardegna e il Ponente sul Tirreno e al Sud, con raffiche fino a 70-80 km/h. Mari mossi o molto mossi, localmente anche agitati.