Lunedì la perturbazione n.2 di febbraio tenderà ad allontanarsi e avremo delle piogge residue all’estremo Sud e sulle regioni tirreniche. Nella prima parte della giornata precipitazioni anche su Alpi centrali ed estremo Nord-Est con nevicate oltre 800-1000 metri. Si attiveranno venti intensi occidentali che investiranno soprattutto il Centro-Sud e le Isole con mari di conseguenza molto mossi, fino ad agitati quelli di ponente. Temperature in generale diminuzione, più sensibile su medio Adriatico, al Sud e in Sicilia.

La tendenza per i giorni successivi conferma condizioni molto dinamiche con il probabile passaggio sull’Italia di altre perturbazioni, accompagnate anche da fasi con ventilazione molto intensa. Già nella giornata di martedì infatti sembra delinearsi un nuovo peggioramento con il ritorno di piogge e rovesci sul versante tirrenico.