Dopo il maltempo estremamente violento che ha segnato il weekend, questo lunedì 30 novembre dà il via alla nuova settimana con condizioni meteo stabili: la perturbazione 5 di novembre si è allontanata verso la Grecia e stiamo assistendo a un rinforzo dell'alta pressione. Sull'Italia stanno però affluendo venti freddi settentrionali responsabili in questa fase di un calo delle temperature.

Questa tregua sarà breve: le condizioni meteo peggioreranno a metà settimana, quando saremo investiti da un'ondata di maltempo di stampo invernale. Sull'Italia arriveranno molte piogge e temporali, accompagnati da venti intensi e molto freddi. Assisteremo a un brusco crollo delle temperature, che provocherà nevicate anche a bassa quota in alcuni settori.

Le previsioni meteo per lunedì 30 novembre

Nuvolosità variabile al Sud e in Sicilia, con le ultime piogge nel nord dell’isola e in Calabria. Cielo nuvoloso su pianure e zone pedemontane del Nord-Ovest e sulla Liguria di ponente. Nel resto d’Italia tempo soleggiato, salvo qualche annuvolamento nel settore centrale adriatico e sul basso Lazio.

Temperature massime in diminuzione in Val Padana e nelle regioni centrali. Venti settentrionali al Centro-Sud, con rinforzi su basso Adriatico, Puglia e Mar Ionio; Bora nel Golfo di Trieste. Mari molto mossi Adriatico meridionale e Ionio, mossi i restanti bacini del Sud e l’Adriatico centrale.

Le previsioni meteo per martedì 1 dicembre

Nel corso della giornata nuvolosità in aumento su Alpi, versanti ligure e tirrenico e all’estremo Sud, con qualche pioggia nel pomeriggio tra Lazio e Campania, e tra Calabria e Messinese; deboli nevicate sui versanti alpini più settentrionali (oltre gli 800 metri di quota). Maggiori schiarite nelle zone adriatiche e in Sardegna. Peggiora in serata, con piogge in intensificazione al Centro-Sud e a carattere isolato in pianura al Nord; possibili deboli nevicate sull’Appennino settentrionale e centrale, fino a quote collinari nella notte sui rilievi della Liguria e dell’Emilia Romagna (possibili anche verso i 200 metri di quota).

Temperature in generale diminuzione sia nei valori minime che in quelli massimi. Venti di Maestrale in rinforzo su Sardegna e Canale di Sicilia. Decisa intensificazione dei venti dalla tarda serata.