L'ultimo weekend prima di Natale vedrà un peggioramento su alcuni settori dell'Italia. Nella giornata di domenica 20 dicembre due perturbazioni coinvolgeranno il nostro Paese,  una nord-africana arriverà al Sud e l’altra atlantica interesserà il Nord Italia.

La tendenza meteo per la settimana che ci porterà al Natale

Domenica il cielo risulterà grigio al Nord, sulle regioni meridionali e nelle Isole maggiori con delle piogge principalmente su Nordovest, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Isole. Situazione migliore al Centro dove si alterneranno momenti nuvolosi a fasi soleggiate. Un po’ più di nuvolosità interesserà le coste tirreniche. Le temperature resteranno sopra le medie stagionali per diversi giorni, con un clima piuttosto mite per il periodo e poco consono all’inverno. Possibili picchi di 18°C all’estremo Sud. Venti meridionali: moderati nel Canale di Sicilia e nello Ionio, in prevalenza deboli altrove.

All’inizio della settimana che ci porterà al Natale la situazione andrà incontro a un generale miglioramento per l’allontanamento delle due perturbazioni. Solo lunedì 21 dicembre si verificheranno le ultime piogge residue all’estremo Sud  e sulla Sicilia.
In seguito l’alta pressione tenderà a rinforzarsi con tempo stabile fino alla Vigilia di Natale. Il 24 inizieranno però ad aumentare le nuvole sulle regioni centro-settentrionali, possibile primo segnale dell’arrivo di una perturbazione che a Natale dovrebbe interessare le regioni centrali, la Sardegna e la Campania. Successivamente potrebbe arrivare aria più fredda con un conseguente netto calo termico.