Il maltempo torna in Italia con la perturbazione n.11 in arrivo sulle regioni del Centro-Sud con precipitazioni diffuse, forti raffiche di vento e temperature in calo. Una massa d'aria artica è in arrivo lungo tutto lo stivale con un conseguente crollo delle temperature e gelate in pianura. Ecco le previsioni meteo dei prossimi giorni.

Meteo, arriva l'inverno con freddo e piogge in Italia

La fine del mese di novembre è all'insegna del primo grande freddo. L'inverno bussa alle porte con l'arrivo di una massa d’aria fredda di origine artica che insisterà lungo il Mediterraneo centrale e l'Italia complice il passaggio della perturbazione n.11 del mese attiva già da sabato 25 novembre nelle regioni del Centro-Sud dove si registreranno fenomeni temporaleschi intensi e la prima neve di stagione. Forti raffiche di vento lungo tutto lo stivale con intensità di tempesta che sfioreranno i 100 km/h accentuando così la sensazione di freddo. Durante l'ultimo weekend primo assaggio d’inverno, mentre tra domenica 26 e lunedì 27 novembre possibili le prime gelate notturne in pianura al Centro-Nord.

Ma entriamo nel dettaglio con le previsioni di domenica 26 novembre 2023: piogge residue in Molise, Puglia e tra Calabria meridionale e nord-est della Sicilia e nevicate nel nord dell’Alto Adige. Nel resto del paese bel tempo con alternanza di sole e nuvole che insisteranno su Sardegna, Sicilia, alta Toscana e Liguria. Le temperature minime in brusco calo ovunque, in alcune zone come la pianura al nord e le zone interne del Centro anche sotto lo zero. In calo anche le temperature massime da Nord a Sud.

Meteo, le previsioni della settimana: prima le piogge poi una breve tregua dal maltempo

Che tempo farà ad inizio settimana? Gli ultimi giorni di novembre saranno all'insegna di una nuova ondata di maltempo complice il passaggio della perturbazione n.12 in arrivo tra lunedì 27 e martedì 28 novembre. Si tratta di un passaggio rapido che coinvolgerà tutto il Paese con fenomeni temporaleschi anche intensi nelle regioni tirreniche e in buona parte del Centro-Sud. Non si escludono piogge residue anche in Lombardia, Liguria e Alpi di confine.

Da martedì 28 novembre è previsto un miglioramento del clima anche se persistono temperature basse con neve sui settori alpini di confine oltre gli 800-1000 metri. Nella giornata di mercoledì 29 novembre breve tregua, ma tutto cambia nuovamente da giovedì 30 novembre con l'arrivo di una nuova perturbazione che si protrarrà fino ai primi giorni di dicembre.