Anche nei primi giorni della settimana dell'Epifania l’Italia continuerà ad essere interessata da una vasta area depressionaria che abbraccerà gran parte del continente. Il tempo resterà così molto instabile, con occasioni per altre piogge.

Prosegue la fase meteo instabile nella settimana dell'Epifania

Lunedì 4 gennaio tempo molto variabile con precipitazioni più probabili sulle zone occidentali della Penisola, in particolare sul versante ligure e tirrenico e sulla Sardegna occidentale. Non è esclusa ancora qualche locale debole precipitazione al Nord con neve a bassa quota sul Piemonte meridionale.

Martedì 5 gennaio sembra possibile l’arrivo di una nuova perturbazione che investirà gran parte del Paese, resteranno ai margini di questo peggioramento l’estremo Nord e l’estremo Sud. Si tratta di una perturbazione ancora associata ad aria fredda che potrebbe determinare dunque nevicate a quote collinari al Nord.

Dai dati a disposizione potrebbe insistere un po’ di maltempo anche nella successiva giornata dell’Epifania ma con fenomeni concentrati prevalentemente  al Nordest, sulle regioni tirreniche e sulla Sardegna.