Da giovedì 22 luglio l’Anticiclone nord-africano torna a estendersi gradualmente verso il Mediterraneo e l’Italia favorendo il ritorno del caldo intenso. Prenderà quindi il via la terza ondata di calore che proseguirà anche nella prima parte della prossima settimana interessando in maniera più diretta le regioni centro-meridionali e l’Emilia Romagna dove si prevedono picchi oltre i 35 gradi e localmente fino alla soglia dei 40 gradi. Il Nord, posizionato nell’area marginale dell’alta pressione, vivrà temperature un po’ più contenute e sarà esposto a episodi di instabilità, più frequenti sui rilievi.

L’instabilità dovrebbe poi accentuarsi tra domenica e l’inizio della prossima settimana con un coinvolgimento più diffuso dapprima del Nord-Ovest, da martedì anche del Nord-Est.

Le previsioni meteo per giovedì 22 luglio

Tempo soleggiato al Centro-Sud con solo dei temporanei annuvolamenti lungo l’Appennino dove non si escludono nelle ore più calde, locali e brevi rovesci pomeridiani, più probabili nei settori della Toscana e tra Abruzzo, Molise e Irpinia. Nuvole variabili e irregolari al Nord con possibili isolati rovesci o brevi temporali in giornata soprattutto a ridosso delle Alpi centro-orientali e sull’Appennino, in forma più sporadica, lontano dai rilievi, in Piemonte, Lombardia e Veneto.

Temperature stabili o in lieve calo con punte di 34-35 gradi su bassa Pianura Padana, regioni tirreniche e Isole. Venti deboli, con residui rinforzi di Maestrale al Sud.

Le previsioni meteo per venerdì 23 luglio

Giornata prevalentemente soleggiata con un po’ di nuvole su Alpi, Appennino e alta Pianura Padana. Fra mattina e pomeriggio possibili isolati rovesci o temporali sui rilievi veneti e friulani. Lungo l’Appennino episodi di instabilità solo occasionali.

Caldo in aumento con locali punte massime oltre i 35 gradi. Venti deboli con residui locali rinforzi da nord in Puglia e Sicilia.