La perturbazione n.5 del mese di luglio continua a portare condizioni meteo di instabilità sulle regioni del Nord, mentre l'aria fresca che la accompagna sta raggiungendo le regioni meridionali, spegnando definitivamente l’ultima impennata di caldo africano.

Al Nord, almeno fino a sabato 17, proseguirà l’instabilità atmosferica, con il rischio di temporali a tratti anche intensi. Al Centro-Sud invece l’instabilità, con improvvisi rovesci e temporali, si farà sentire soprattutto verso la fine della settimana, quando la depressione associata alla perturbazione numero 5, assieme all’aria fresca al suo interno, scivoleranno verso sudest, posizionandosi con il baricentro tra il Mare Adriatico e la Penisola Balcanica. L’arrivo delle piogge sulle nostre regioni centro-meridionali interromperà la lunga fase di siccità che sta colpendo il territorio.

Le previsioni meteo per giovedì 15

Nuvolosità presente al Nord, con isolati scrosci di pioggia su Alpi (soprattutto centro-orientali) e Appennino Ligure, più diffusi nel pomeriggio e con locali piogge possibili anche sui settori di Pianura. In generale soleggiato nel resto d’Italia, nonostante qualche temporaneo aumento della nuvolosità sui settori tirrenici, specialmente in Toscana dove in mattinata non si esclude il rischio di pioggia.

Temperature massime in leggero rialzo al Nord, regioni tirreniche e Sardegna; in ulteriore lieve calo invece al Sud e in Sicilia. Venti di Maestrale e Libeccio più intensi sui bacini di Ponente, dove i mari risulteranno anche molto mossi.

Le previsioni meteo per venerdì 16

Ancora tempo instabile sul Centro-Nord con rovesci e temporali più diffusi su Alpi e Appennino, ma localmente possibili anche in Pianura. Al Sud e sulle Isole, prevalenza di sole anche se con il transito di un po’ di nuvolosità.

Temperature senza grandi variazioni, valori massimi per lo più inferiori ai 30 gradi, con pochi gradi in più sui settori ionici. Insiste il vento di Maestrale, con mari molto mossi in prossimità della Sardegna.