Giovedì 1 aprile e venerdì 2, l’alta pressione occuperà ancora in modo deciso la nostra Penisola, garantendo tempo soleggiato e caldo anomalo in gran parte d’Italia: le temperature, in particolare, faranno registrare valori diffusamente di 8-12 gradi al di sopra delle medie stagionali, con numerose punte di 25-26 gradi, soprattutto al Centro-Nord.

Nel frattempo prosegue la lunga fase siccitosa al Nord, dove le piogge mancano ormai da metà febbraio.

Nel weekend di Pasqua ci sarà però un primo cambiamento della situazione meteo. Due deboli perturbazioni infatti raggiungeranno l’Italia, causando un aumento dell’instabilità atmosferica e dunque la possibilità di qualche pioggia: la prima (la numero 1 di aprile) arriverà dal Mediterraneo occidentale, la seconda (la numero 2 del mese) giungerà dal Nord Europa e, dirigendosi verso i Balcani, lambirà anche il nostro Paese.

L’aria fredda al seguito di questa seconda perturbazione, a partire da domenica, favorirà anche un marcato calo delle temperature al Nord e lungo l’Adriatico. Si tratta di un’evoluzione ancora incerta, pertanto vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti.

Previsioni meteo per giovedì 1 aprile

Al mattino bel tempo in tutta Italia. Nel pomeriggio temporaneo aumento della nuvolosità sulle zone appenniniche, con isolati scrosci di pioggia sui rilievi di Abruzzo e Molise; sempre tanto sole altrove.

Ancora caldo anomalo, con temperature massime ovunque al di sopra della norma e picchi fino a 26-27 gradi. Ventoso per venti orientali nel Canale di Sardegna.

Previsioni meteo per vener2 aprile

Alternanza tra sole e nuvole al Sud, con isolati acquazzoni pomeridiani su Basilicata e zone interne della Puglia. Nel resto d’Italia prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso.

Temperature senza grandi variazioni e sempre al di sopra della norma.