L’alta pressione africana si sta ritirando progressivamente, esponendo la nostra penisola al transito di alcuni impulsi perturbati e soprattutto a una marcata instabilità atmosferica. In particolare una perturbazione in scorrimento a nord delle Alpi (la n.3), legata a un vortice in quota, sta lambendo le regioni settentrionali, mentre un’altra più attiva (la n.4), in arrivo dal Mediterraneo occidentale, investirà l’Italia, più direttamente il Centro-Sud, tra domenica e lunedì. Il risultato finale sarà un marcato aumento dell’instabilità, dunque del rischio di rovesci e temporali, al Centro-Nord. E per la prima parte della prossima settimana non è previsto alcun miglioramento: a causa dell’assenza dell’alta pressione l’atmosfera sopra l’Italia resterà molto instabile, dunque favorevole allo sviluppo di numerosi rovesci e temporali. In questa situazione è atteso un calo termico, specialmente dove sono stati toccati i picchi più elevati; così, dopo l’improvviso balzo al di sopra della media dei giorni scorsi, le temperature si porteranno su valori più vicini alla norma.

Previsioni meteo per domenica 6 giugno

Tempo spiccatamente variabile, con prevalenza di annuvolamenti alternati a schiarite localmente anche ampie. Al mattino un po’ di piogge sparse in Sardegna e nell’estremo Nord-Est. Nel corso del pomeriggio aumenta il rischio di piogge e temporali in gran parte del Centro-Nord soprattutto al Nord-Est; insiste il maltempo anche in Sardegna; fenomeni meno probabili sulle pianure tra Piemonte e Lombardia occidentale. Dalla sera diffuso e intenso maltempo al Centro, Emilia Romagna e Campania.

Temperature massime in leggero calo al Nord e in Sardegna, quasi stazionarie altrove; ancora possibili locali picchi leggermente oltre i 30 gradi al Sud e sulla Sicilia. Venti in prevalenza deboli, salvo rinforzi nelle aree temporalesche.

Previsioni meteo per lunedì 7 giugno

Tempo in prevalenza soleggiato su bassa Calabria e Isole. Nubi più o meno compatte nel resto del Paese, con piogge sparse e temporali su gran parte del Centro-Nord, Campania e settori nord di Puglia e Basilicata, ma più frequenti e insistenti nelle aree interne e montuose. Alla sera tendenza a un’attenuazione dei fenomeni, eccetto all’estremo Nord-Ovest e in Emilia. Ulteriore ridimensionamento delle temperature con valori in generale intorno alla media. Un po’ ventoso per Maestrale intorno alle Isole.