Per l’Immacolata, martedì 8 dicembre, l’Italia vedrà ancora condizioni meteo segnate dal maltempo. Una nuova perturbazione porterà un peggioramento in molte regioni con rischio di piogge molto intense al Nordest, in particolare su Veneto e Friuli Venezia Giulia. Neve sulle Alpi oltre i 700 metri di quota.

Nuova fase di maltempo a partire dall'Immacolata

Martedì, giorno dell'Immacolata, maltempo anche al Centro, in Sardegna e in Campania con rischio di forti rovesci o temporali sul versante tirrenico. La perturbazione poi da metà giornata dovrebbe raggiungere anche il resto del Sud con temporali a partire dalla Sicilia. Neve anche sull’Appennino centrale a quote piuttosto elevate. Sarà una giornata molto ventosa per venti in rotazione antioraria intorno al centro di bassa pressione. Temperature massime in lieve diminuzione al Centro-sud.

Mercoledì il maltempo si concentrerà sul settore tirrenico e sulle Isole  e nei giorni successivi non andremo incontro a un miglioramento per l’arrivo, possibile, di una  nuova  perturbazione nell’ultima parte della settimana.