All’inizio della prossima settimana l’Italia sarà ancora interessata dai residui effetti dell’instabilità lasciati in eredità dalla perturbazione, più evidenti al Sud e in Sicilia, dove anche la giornata di lunedì 19 luglio vedrà lo sviluppo di temporali che, a carattere più isolato, potranno formarsi anche sull’Appennino centrale e Alpi occidentali. L'alta pressione comunque tenderà a rinforzarsi gradualmente con il ritorno a un tempo più stabile.

Fase meteo gradualmente più stabile da lunedì 19 luglio

Lunedì il tempo al Nord sarà in prevalenza stabile e soleggiato. Sulle regioni centrali avremo qualche annuvolamento a ridosso dell’Appennino con qualche isolato rovescio intorno ai rilievi e sul Lazio meridionale. Al Sud condizioni meteo più variabili e a tratti instabili con rischio di rovesci e temporali sparsi nelle zone interne e sui settori ionici della Puglia. Tempo abbastanza soleggiato sulle Isole maggiori con la possibilità di qualche piovasco sui settori ionici della Sicilia  e nel sud-est della Sardegna.

Le temperature saranno in lieve rialzo, soprattutto al Centro Sud e in Sardegna, ma senza picchi eccessivi. Si faranno sentire venti settentrionali sulla Toscana e lungo l’Adriatico centrale. Venti intensi da nord o nordovest sul settore occidentale del Tirreno e sul Canale di Sicilia. Mari: mossi i mari attorno alla Sardegna, Canale di Sicilia, alto Tirreno e medio Adriatico; in prevalenza poco mossi i restanti settori.

Da martedì la situazione migliorerà anche al Sud grazie al rinforzo dell’alta pressione. Clima estivo con un caldo senza picchi eccessivi e punte intorno ai 32-33 gradi. Il caldo potrebbe intensificarsi nell'ultima parte della settimana.