Una nuova estensione dell’anticiclone nord-africano è prevista per l’ultima parte della settimana: le condizioni meteo saranno quindi caratterizzate da una generale stabilità atmosferica e da un caldo sempre più intenso. La massa di aria rovente darà il via ad una nuova ondata di caldo che coinvolgerà soprattutto le regioni del Centro-Sud, dove sono attese temperature elevate, con picchi di nuovo tra i 35 e i 40 gradi.

Le condizioni meteo per le regioni del Nord, invece, saranno influenzate da perturbazioni in scorrimento al di là delle Alpi: un po’ di instabilità, infatti, interesserà le regioni alpine, con coinvolgimento dei settori di pianura, specie del Nord-Ovest, tra domenica e l’inizio della prossima settimana.

Venerdì 23, in particolare, sarà una giornata prevalentemente soleggiata specialmente al Centro-Sud. Qualche nuvola, invece, sarà presente sulle Alpi, sul Piemonte occidentale, sulle Prealpi orientali e, solo in mattinata, sulla Calabria tirrenica.

Nel pomeriggio aumenteranno le nuvole anche lungo l’Appennino. Qualche rovescio o temporale potrà interessare i settori prealpini del Veneto e quelli alpini orientali, mentre qualche pioggia potrebbe cadere sui rilievi del Piemonte.

Le temperature aumenteranno un po’ ovunque, con massime tra i 28 e i 35 gradi e punte superiori in Sardegna.