Il maltempo sull’Italia proseguirà anche nei prossimi giorni.  l'Italia è infatti nel mirino di altre due perturbazioni. La prima è attesa già alla fine della giornata di lunedì, e farà sentire i suoi effetti soprattutto al Centro-Sud. L'altra perturbazione sarà molto più intensa e raggiungerà il Nord-Ovest e la Toscana entro la fine di martedì: mercoledì investirà tutto il Centro-Nord e la Sardegna e tra la fine della giornata e la mattina di giovedì attraverserà anche il Sud e la Sicilia.

Meteo, da venerdì 12 febbraio aria gelida sull'Italia

Giovedì 11 febbraio la situazione tenderà a migliorare con ampie schiarite soprattutto al Nord e in Toscana. Qualche annuvolamento in più nel resto del Paese con piogge residue su Puglia e Calabria.  Qualche nevicata sui rilievi della Sila oltre i 1400 metri. Temperature in sensibile calo all’estremo Nordest ma in generale avremo temporaneamente valori al di sopra delle medie stagionali. Venti di Bora si rafforzeranno sul medio e Alto Adriatico, ventoso anche al Sud e sulle Isole per venti nord-occidentali. Mari molto mossi fino ad agitati i mari intorno alle Isole e il Tirreno.

Sembra confermata, secondo gli attuali dati a disposizione, a partire da  venerdì l'irruzione di correnti gelide provenienti dall’Europa nord-orientale. Il loro afflusso determinerà un crollo delle temperature, che potrebbero portarsi al di sotto della media stagionale anche di 8-10 gradi. I valori saranno in calo a partire dal Nord e dalle regioni adriatiche, poi entro domenica anche al Sud. Una nuova perturbazione, inoltre, potrebbe raggiungere il Centro-sud nella giornata di sabato portando anche nevicate a quote basse. I prossimi aggiornamenti permetteranno di conoscere maggiori dettagli su questa evoluzione.