L'ultimo weekend di luglio ha regalato una tregua dal caldo più intenso, ma gli ultimi aggiornamenti meteo confermano che durerà poco. Fin dai primi giorni di agosto l'Anticiclone nord-africano tornerà infatti a farsi strada verso l'Italia, determinando un graduale aumento delle temperature. Tra mercoledì 3 e giovedì 4 agosto, poi, si consoliderà con più decisione sul Belpaese e spingerà ancora una volte la colonnina di mercurio su valori ben al di sopra della media, con punte che torneranno ad avvicinarsi ai 40 gradi.

Nuova ondata di caldo: la tendenza meteo

Mercoledì 3 agosto tempo soleggiato e stabile in gran parte d’Italia. Al mattino cielo in generale sereno o al più poco nuvoloso, nel pomeriggio tenderà ad aumentare un po’ la nuvolosità sulle aree montuose alpine e appenniniche, con la possibilità di qualche breve e isolato temporale sulle Alpi occidentali e sui rilievi di Basilicata, Calabria e Sicilia.
Le temperature saranno in generale stazionarie o in lieve aumento, con valori compresi per lo più tra i 30 e i 35 gradi e punte massime che potranno arrivare fino a 37-38°C nelle aree interne della Sardegna, della Toscana, del Lazio e dell'Umbria. I venti saranno ovunque deboli, salvo temporanei rinforzi di brezza da metà giornata specie lungo i litorali. Mari calmi o poco mossi, localmente ancora un po’ mosso il basso Adriatico, il canale d'Otranto e lo Ionio.

Nei giorni successivi tenderà ad aumentare l’instabilità sulle aree alpine, con sviluppo di numerosi temporali. Tuttavia, il caldo è destinato a intensificarsi in tutta Italia: l’anticiclone africano tenderà infatti a consolidarsi con più decisione nella seconda parte della settimana, dando il via alla quinta ondata di caldo della stagione.

Dovremmo vivere l’apice della calura tra venerdì e sabato, quando in gran parte del Paese le temperature si aggireranno intorno ai 35 gradi con locali picchi vicini ai 40°C: le zone più calde saranno la Val Padana e le aree interne di Centro-Sud e Isole maggiori.

Quanto durerà l'ondata di calore?

Le attuali proiezioni meteo indicano che la nuova ondata di caldo non dovrebbe persistere per un lungo periodo: insieme a un aumento dell’instabilità, già da domenica le temperature dovrebbero calare al Nord e sul medio Adriatico, e probabilmente anche nel resto del Centro-Sud il caldo dovrebbe attenuarsi all’inizio della seconda settimana di agosto.
Si tratta di una tendenza ancora da confermare: seguiteci nei prossimi aggiornamenti su Meteo.it.