Le condizioni meteo restano decisamente dinamiche: la perturbazione numero 3 di febbraio sta attraversando l’Italia in queste ore con piogge più diffuse sulle regioni tirreniche e al Sud Italia. Subito dopo, a fine giornata, la perturbazione numero 4 del mese giungerà sul nostro Paese e farà sentire i suoi effetti soprattutto mercoledì, con piogge diffuse e localmente intense, concentrate più che altro al Centro-Nord e in Sardegna, mentre sulle Alpi tornerà a cadere la neve anche al di sotto di 1000 metri.

Per la seconda parte della settimana sembra confermata  l'irruzione di correnti gelide di origine artica: da venerdì brusco crollo delle temperature (anche 10-15 gradi in meno rispetto ai valori attuali). Per la conferma e ulteriori dettagli vi consigliamo di seguire i prossimi aggiornamenti.

Previsioni meteo per martedì 9 febbraio

Prevalenza di cieli sereni o poco nuvolosi al Nordovest, con maggiori schiarite nel pomeriggio. Nuvolosità diffusa sul resto d’Italia. Piogge sparse, specie al mattino, su Toscana, Umbria, Lazio, Sud e Isole; rischio di temporali tra basso Lazio e Campania.
Nel pomeriggio attenuazione delle precipitazioni, con qualche pioggia sui settori interni delle regioni centrali, Lazio, Campania, Basilicata e Calabria. Ventoso al centro-Sud e Isole per venti di Libeccio; mari in generale molto mossi. Temperature massime pressoché invariate.

Previsioni meteo per mercoledì 10 febbraio

Nuvole su tutta Italia, con qualche temporanea schiarita solo all’estremo Sud. Piogge diffuse al Centro-Nord, Campania e Sardegna, con la formazione di temporali sulle regioni tirreniche e in Sardegna; in serata piogge in estensione anche alle rimanenti regioni. Neve sulle zone alpine al di sopra di 800-1000 metri. Temperature massime in calo al Nord, in aumento invece al Sud.