Sole e clima rovente al Sud, temporali e clima decisamente più fresco al Nord. L’Italia resta spaccata in due, ma con il divario che tenderà a ridursi tra giovedì e venerdì quando assisteremo ad un’attenuazione temporanea del gran caldo sulle regioni meridionali. Merito dell’aria più temperata atlantica che affluisce alla spalle della perturbazione n.2 di agosto, attualmente in transito sulle regioni settentrionali, destinata a riversarsi sui mari attorno alla Penisola e alle Isole grazie a moderati venti occidentali. La stessa perturbazione è attualmente responsabile di una marcata fase instabile sulle regioni settentrionali, ma con la prospettiva di un rapido miglioramento sin dalle prime ore di giovedì 5 agosto.

La tendenza per il fine settimana conferma l’ennesima rimonta dell’alta pressione africana e l’innesco della quarta intensa ondata di calore al Centro-Sud, con il termometro di nuovo fino alla soglia dei 40 gradi a partire da domenica. Ai margini il Nord dove, il passaggio della coda di un’altra perturbazione atlantica (la n.3), favorirà il ritorno dei temporali non solo sulle aree alpine, ma anche sulle vicine pianure, specie tra sabato sera e domenica.

Previsioni meteo per giovedì 5 agosto

Passaggio a tempo soleggiato sin dal mattino al Nord-Ovest. Ultime isolate e deboli piogge in mattinata all’estremo Nordest, al Centro, su Campania e nord della Puglia, ma la tendenza è per un rapido miglioramento. Nel resto del Sud e sulle Isole maggiori cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso.

Temperature: massime in rialzo al Nord, con valori per lo più compresi tra 25 e 30 gradi; in calo al Centro-Sud, anche sensibile su Sardegna, Campania, Calabria tirrenica e nord della Sicilia; ultimi picchi di 37-40 gradi su est e sud della Sicilia, Calabria ionica e Puglia meridionale.
Giornata molto ventosa per venti in prevalenza occidentali, fino a tesi o localmente forti (raffiche intorno ai 50-60 Km/h) sui mari di ponente, Isole maggiori e regioni peninsulari.

Previsioni meteo per venerdì 6 agosto

Sull’insieme del Paese tempo in prevalenza soleggiato, con cielo sereno o poco nuvoloso. Nel pomeriggio sviluppo di nubi cumuliformi attorno ai rilievi, ma senza precipitazioni degne di nota, salvo brevi e occasionali tra le Dolomiti, il Cadore e la Carnia.

Temperature: massime in ulteriore diminuzione all’estremo Sud e sulla Sicilia, ma con punte ancora fin verso i 35-36 gradi nel sudest dell’isola. Per il resto, valori per lo più compresi tra 28 e 34 gradi. Venti: a tratti ancora moderati da ovest o di Maestrale al Sud e sulla Sicilia; Libeccio teso nel Golfo Ligure.