Nei prossimi giorni il graduale indebolimento dell’alta pressione aprirà la strada al ritorno delle perturbazioni sul nostro Paese. In particolare tra la fine di giovedì e la giornata di venerdì arriveranno due distinte perturbazioni: la prima (la numero 1 di marzo) di origine nord-africana porterà un po’ di maltempo al Centro-Sud e Isole, mentre la seconda (numero 2 di marzo) giungerà dall’Europa settentrionale, seguita da correnti di aria fredda, e farà sentire i suoi effetti soprattutto al Centro-Nord, tra l’altro riportando un po’ di neve su Alpi e Appennino.

Le temperature caleranno soprattutto nelle regioni settentrionali e sul versante adriatico della Penisola. Nei prossimi giorni si aprirà, quindi, una fase meteorologicamente più dinamica, destinata a caratterizzare anche gli inizi della prossima settimana, quando in molte regioni d’Italia avremo ancora a che fare con nuvole e un po’ di piogge.

Previsioni meteo per giovedì 4 marzo

Giovedì alternanza tra sole e nuvole in molte regioni del Centro-Nord e Isole, con poche deboli piogge possibili solo sulla Sicilia occidentale. Su Lazio, Molise e Sud peninsulare cielo in prevalenza poco nuvoloso o sereno.

Temperature massime in leggero calo al Nord e regioni tirreniche, comunque ancora in generale al di sopra della norma e per lo più comprese tra 14 e 17 gradi. Moderati venti di Scirocco su Canale di Sicilia e intorno alla Sardegna con mari mossi; venti deboli e mari poco mossi altrove.

Previsioni meteo per venerdì 5 marzo

Venerdì nuvole su gran parte d’Italia. Nel corso del giorno piogge sparse su Liguria, Veneto, Friuli, Venezia Giulia, Emilia, Toscana, Lazio, Campania, Sicilia e Sardegna, con deboli nevicate sulle Alpi Orientali oltre 1500-1700 metri. In serata piogge sparse, per lo più deboli, su Nordest, Lombardia e Campania.

Temperature massime stazionarie o in leggero calo. Venti meridionali: moderati nel Canale di Sicilia e nello Ionio, deboli altrove. Mosso o molto mosso il Canale di Sicilia; poco mossi o localmente un po’ mossi i restanti bacini.