Si fanno ancora sentire gli effetti dell'ultima perturbazione di gennaio, che nella giornata di domenica sarà responsabile di condizioni meteo instabili in buona parte dell'Italia. In particolare, in mattinata le piogge insisteranno sul Nord-Est e nel corso della giornata coinvolgeranno gran parte del Centro-Sud, in particolare le regioni del versante tirrenico. Nevicherà su Alpi e Appennino a quote più basse rispetto al giorno precedente.

Al seguito del sistema perturbato farà irruzione anche una massa di aria fredda, che da oggi darà il via a un nuovo calo termico: dopo il clima più mite dei giorni scorsi, le temperature si riporteranno su valori più in linea con il periodo.

Domani arriverà poi un altro sistema nuvoloso, la prima perturbazione di febbraio, che tuttavia coinvolgerà solo alcune zone dell’Italia, facendo sentire i suoi effetti principalmente sulle Isole maggiori e nel settore del basso Tirreno.

Le previsioni meteo per domenica 31 gennaio

Oggi osserveremo ancora molte nuvole sull’Italia, ma con graduali e ampie schiarite su Nord-Ovest e Trentino Alto Adige. Piogge da deboli a localmente moderate insisteranno per gran parte del giorno su Umbria, Marche, Lazio, Campania, ovest della Basilicata, Calabria tirrenica e Sardegna. Al mattino piogge sparse anche al Nord-Est, Toscana, Puglia, Basilicata orientale, Calabria ionica e Sicilia ma in rapida attenuazione. Neve oltre 800-1200 metri su Alpi orientali e nord Appennino, al di sopra di 1400-1500 metri sull’Appennino centrale.

Temperature massime ovunque in diminuzione. Ventoso su alto Adriatico per venti di Bora e in gran parte del Centro-Sud mediamente da ovest; in particolare in Sardegna, Sicilia e Mar Tirreno centro-meridionale soffieranno venti occidentali fino a molto forti o burrascosi con mari agitati.

Le previsioni meteo per lunedì 1 febbraio

Domani prevarranno le nuvole su gran parte dell’Italia, con schiarite più ampie e durature nell’estremo Nord-Est e sul versante adriatico del Centro-Sud.
Piogge sparse a tratti moderate in Sardegna, sud ed ovest della Sicilia, Campania e Calabria tirrenica; quota neve in Sila intorno a 1500 metri. Nevicate in Val d’Aosta e Alpi di confine del Piemonte oltre 1000-1300 metri. Non esclusa qualche pioggia sulla Toscana occidentale.

Temperature del mattino in generale calo, specie al Nord-Est e al Centro. Massime in calo al Nord-Ovest, senza grandi variazioni nel resto d’Italia. Venti da moderati a tesi da ovest o sud-ovest su Isole maggiori, Tirreno centro-meridionale e Ionio; mari da mossi a localmente agitati.