Anche domenica 31 gennaio le condizioni meteo saranno instabili in molte regioni, con l'ultima perturbazione del mese, giunta sabato sull'Italia, che insisterà su buona parte del Paese. In particolare influenzerà le condizioni meteo in gran parte del Centro-Sud, in particolare sul versante tirrenico, e nella prima parte della giornata anche al Nord-Est e in Emilia Romagna.

L’aria più fredda che affluisce al seguito della  perturbazione favorirà inoltre un nuovo calo termico, con le temperature che temporaneamente torneranno su valori normali per il periodo.

Lunedì un nuovo sistema nuvoloso (perturbazione n.1 di febbraio) raggiungerà l’Italia coinvolgendo però solo alcune zone del Paese, essenzialmente le isole maggiori e il settore del basso Tirreno. Da martedì si profila una fase con condizioni meteo stabili per il ritorno dell’alta pressione, che da mercoledì favorirà un sensibile aumento delle temperature al Centro-Sud, mentre al Nord avremo nebbie e cielo grigio e condizioni favorevoli ad un aumento degli inquinanti atmosferici.

Le previsioni meteo per domenica 31 gennaio

Domenica molte nuvole sull’Italia, ma con schiarite via via più ampie al Nord-Ovest e in Trentino Alto Adige. Piogge al mattino al Nord-Est, in Emilia Romagna e gran parte del Centro-Sud e delle Isole, con dei temporali in Campania, Calabria e Salento. Nel pomeriggio migliora al Nord-Est e su Toscana, Puglia e Sicilia; piogge sparse nelle altre regioni, più intense nel basso versante tirrenico; neve nell’Appennino centrale da 1400 metri.

Temperature massime ovunque in diminuzione. Venti di Bora nell’alto Adriatico; ventoso al Centro-Sud per venti occidentali, più forti in Sardegna, Sicilia e Mar Tirreno centro-meridionale, con mari agitati.

Previsioni meteo per lunedì 1 febbraio

Giornata con una prevalenza di nuvole sull’Italia, con schiarite più ampie e durature nell’estremo Nord-Est e sul versante adriatico del Centro-Sud Piogge sparse a tratti moderate in Sardegna, sud ed ovest della Sicilia, Campania e Calabria tirrenica; quota neve in Sila intorno a 1500 metri. Nevicate in Val d’Aosta e Alpi di confine del Piemonte oltre 1000-1300 metri. Non esclusa qualche pioggia sulla Toscana occidentale.

Temperature del mattino in generale calo, specie al Nord-Est e al Centro. Massime in calo al Nord-Ovest, senza grandi variazioni nel resto d’Italia.
Venti da moderati a tesi da ovest o sud-ovest su Isole maggiori, Tirreno centro-meridionale e Ionio con mari da mossi a localmente agitati.