La fine del 2020 resterà segnata da questa  pesante ondata di maltempo invernale, causata dalla perturbazione n.10 di dicembre. Se al Nord le precipitazioni stanno concedendo una tregua, il maltempo con altre piogge anche sotto forma di rovesci o temporali coinvolgeranno oggi mercoledì 30 soprattutto le regioni del versante tirrenico e le due Isole maggiori. Un temporaneo miglioramento del tempo è atteso per l’ultimo giorno dell’anno, giovedì 31, quando in tutta Italia assisteremo ad ampie schiarite con poche piogge limitate al settore del basso Tirreno; anche i venti e il moto ondoso dei mari si attenueranno parzialmente. Le temperature resteranno basse e inferiori alla norma al Nord, soprattutto al Nordovest, complici le schiarite e i suoli ben innevati.

Il miglioramento sarà di breve durata, già nella notte di Capodanno una nuova perturbazione atlantica (la n. 11 di dicembre) raggiungerà l’Italia, determinando un nuovo peggioramento per venerdì 1° gennaio 2021: il maltempo interesserà il Nord, le regioni tirreniche e la Sardegna dove torneranno le piogge ma anche le nevicate a bassa quota nelle regioni settentrionali, fino in pianura al Nord-Ovest. Il maltempo, a causa del vortice depressionario associato alla perturbazione, insisterà anche sabato 2 gennaio con piogge in estensione anche all’estremo Sud.

Previsioni meteo per mercoledì 30 dicembre

Mercoledì cielo in prevalenza nuvoloso o molto nuvoloso, con qualche schiarita più ampia sulle regioni nord-occidentali e in Alto Adige. Piogge o rovesci più frequenti, anche sotto forma di temporali, su Sardegna occidentale, Liguria di levante, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Calabria tirrenica, Sicilia e Sardegna occidentale. Piogge a carattere più isolato nell’estremo Nord-Est, in Basilicata e Puglia meridionale.

Temperature: massime in lieve calo al Centrosud e sulle Isole. Gelate diffuse all’alba al Nordovest e nelle vallate alpine. Venti in attenuazione, soffieranno moderati o tesi occidentali sulle Isole e sul basso Tirreno; da tesi a forti sud-occidentali su Calabria, Puglia meridionale e mar Ionio. Mari: calmo o poco mosso l’alto Adriatico, mossi o molto mossi gli altri bacini; localmente agitati o molto agitati al Sud e sulle Isole.

Previsioni meteo per giovedì 31 dicembre

Giovedì situazione in miglioramento. Rischio di qualche pioggia sulla Sardegna occidentale, sul nord della Toscana, nel nord della Puglia e sul basso versante tirrenico tra bassa Campania, Calabria e Sicilia. Il sole prevarrà al Centro-nord con solo qualche annuvolamento in più presente sulle regioni centrali. Rischio di nebbia nelle prime ore del giorno in Val Padana e sulle coste dell’alto Adriatico.

Temperature minime in calo con gelate al Nord anche in pianura. Valori massimi in leggera diminuzione e vicini alla norma stagionale. Sarà ancora una giornata ventosa per il Maestrale al Centro-Sud. Mari: poco mosso l’Adriatico settentrionale, mossi i restanti bacini intorno alla Penisola fino a molto mosso il Tirreno meridionale.