L’intensa perturbazione che ha raggiunto l’Italia nella giornata di lunedì 28 dicembre porterà maltempo diffuso al Centro-Nord e Sardegna, con piogge anche di forte intensità e neve fino a quote di pianura, specie al mattino, sulle regioni settentrionali. Il maltempo sarà accompagnato da venti intensi su gran parte del Centro-Sud e Isole, con possibili mareggiate su molte regioni. Il freddo invece si farà sentire più che altro al Nord, mentre in gran parte del Centro-Sud le temperature risaliranno.
Martedì 29 dicembre parziale miglioramento del tempo, sebbene la perturbazione, prima di abbandonare l’Italia, sia destinata a portare ancora un po’ di piogge che si concentreranno soprattutto sul versante tirrenico. Negli ultimi giorni dell’anno moderato maltempo sul versante tirrenico della Penisola, situazione più tranquilla e soleggiata invece nelle regioni adriatiche.

Previsioni meteo per lunedì 28 dicembre

Lunedì al mattino neve fino a quote di pianura su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, entroterra ligure, Trentino, Alto Adige e Friuli; piogge sparse sul resto del Centro-Nord e Sardegna, con neve fino a bassa quota sulle zone alpine, oltre 600-1000 metri sull’Appennino Settentrionale, al di sopra di 1200-1400 metri sui rilievi del Centro. Al pomeriggio piogge sparse sulle Venezie, con neve fino a bassa quota sulle Alpi; piogge diffuse su Centro, Campania e Sardegna, con nevicate sull’Appennino oltre 1000-1400 metri.

Venti forti su gran parte del Centro-Sud e Isole, con pericolo mareggiate lungo le coste tirreniche. Temperature massime in rialzo in gran parte del Centro-Sud e Isole, in ulteriore calo al Nord.

Previsioni meteo per martedì 29 dicembre

Martedì nuvole su gran parte d’Italia. Piogge sparse su Venezie, regioni tirreniche e Sardegna; neve fino a quote collinari sulle Alpi Orientali, oltre 1000-1400 metri sulle zone appenniniche. Ventoso per venti di Libeccio, con possibili mareggiate lungo le coste di Toscana, Lazio, Campania e Sicilia Meridionale. Temperature massime in leggero aumento al Nord, con poche variazioni nel resto d’Italia.