Nel corso del fine settimana  del 27-28 febbraio avremo ancora a che fare con l’alta pressione che, stabilmente posizionata sul nostro Paese, garantirà prevalenza di tempo soleggiato, con appena qualche nuvola in più rispetto agli ultimi giorni; il rovescio della medaglia sarà costituito dalla presenza di un po’ di nebbie nelle prime ore del giorno e, soprattutto, da un peggioramento della qualità dell’aria nelle nostre città, specie quelle del Nord. Saranno anche giornate piuttosto miti perché, nonostante l’afflusso di correnti più fredde provenienti da est, il calo termico sarà contenuto e le temperature rimarranno quasi dappertutto al di sopra delle medie stagionali. La situazione meteo non cambierà in modo significativo neanche nei primi giorni di marzo, quando ci attendono ancora giornate in generale soleggiate, stabili e relativamente miti.

Previsioni meteo per sabato 27 febbraio

Sabato tempo nel complesso bello, nonostante un po’ di nuvolosità a tratti presente su zone alpine, specie quelle occidentali, e, soprattutto ad inizio giornata, sulle regioni tirreniche. Al mattino nebbie a banchi o foschie dense, ma in rapido dissolvimento, su regioni tirreniche e Sardegna. Temperature massime in leggero calo al Nord e medio versante adriatico, ma ancora ovunque al di sopra della norma. Venti in rinforzo da nord o nordest a fine giornata in Liguria, Adriatico e Alto Ionio.

Previsioni per domenica 28 febbraio

Domenica alternanza tra sole e nuvole al Nordovest, Calabria e Isole, ma senza piogge. Prevalenza di cielo sereno sul resto d’Italia. Qualche nebbia mattutina sulle regioni tirreniche. Temperature quasi dappertutto in calo, specie sulle regioni settentrionali  e adriatiche maggiormente esposte alle correnti orientali provenienti dai Balcani; valori fino a 17-18 gradi in Calabria, Sicilia e Sardegna, più contenuti nel resto d’Italia e per lo più tra 12 e 16 gradi. Venti localmente e a tratti moderati settentrionali in Liguria,  alto Adriatico e Centrosud. Mosso l’Adriatico, lo Ionio, il Mar Ligure, lo Ionio, il Tirreno centro-settentrionale, il Mare e Canale di Sardegna.